Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 12 settembre 2019 | Cultura e Biblioteche

Il classico “Robinson Crusoe” suscita l'interesse del Gruppo di Lettura

Il classico “Robinson Crusoe” suscita l
Primo appuntamento al rientro dalle vacanze per il Gruppo di Lettura della biblioteca di Castel San Pietro Terme, che si è riunito per commentare il classico della letteratura inglese “Robinson Crusoe” di Daniel De Foe.
«Tutti i lettori hanno riconosciuto che il romanzo, scritto nel 1709, ha tutte le caratteristiche per essere considerato un classico della letteratura, ma non certamente della letteratura per ragazzi - afferma la bibliotecaria che segue il Gruppo castellano -. La grande maggioranza ha trovato la scrittura scorrevole e moderna. Senz'altro uno specchio della cultura inglese dell'epoca e della religione protestante. Una lettrice si è domandata a chi fosse destinato questo romanzo, per quali lettori e ha ipotizzato che fosse destinato alla borghesia ricca, benestante e sedentaria inglese che dalla solidità della sua posizione sociale poteva godere di avventure esotiche lontane. Per alcuni lettori, il mondo evocato dall'autore già presagisce la prossima rivoluzione industriale, infatti Robinson riproduce la società rurale inglese introducendo elementi di analisi delle colture e della produzione, creando una elaborata e solida industria. Altri hanno ravvisato in Robinson il predecessore del “self made man” odierno. Una lettrice lo proporrebbe come lettura ai nuovi manager. Cosa salvare? Cosa portare dal relitto della nave che sta affondando? Le scelte di Robinson sono pragmatiche e gli permetteranno di ricreare un piccolo mondo autarchico e un felice governo di monarchia assoluta e illuminata. La sua sopravvivenza eroica è senza macchia, senza apparenti momenti di sconforto. Altri lettori hanno guardato con benevolenza al Robinson che altalena tra le sue sicurezze sostenute dalle Sacre Scritture e il comportamento invece sempre utilitaristico: “Non si può pregare nell'insicurezza…”. Altri lettori hanno riconosciuto in Robinson un secondo Ulisse che anela al ritorno alla Patria, ma che non sa poi trovarvi pace. Si è a lungo parlato di come vengono descritti gli indigeni, esotici e generici personaggi che popolano le Americhe o l'Africa, e in particolare del cannibalismo. argomento fondamentale a sostegno dall'uomo bianco conquistatore per motivare e giustificare gli stermini e le prevaricazioni effettuate ai danni delle popolazioni autoctone e lo schiavismo».  

Il prossimo incontro del gruppo di lettura in biblioteca è previsto per martedì 8 ottobre 2019 alle ore 20,45 e sarà dedicato a “Jazz” dell'americana Toni Morrison, premio Nobel per la letteratura.

Chi è interessato a partecipare al Gruppo di Lettura può rivolgersi Biblioteca comunale di Castel San Pietro Terme in via Marconi 29, oppure telefonare al numero 051 940064 o scrivere a  biblioteca@cspietro.it.
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.154 - Fax 051.69.54.141
email (PEC): comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni:
protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl