Condividi:

facebook twitter linkedin google email

Distributori automatici - 02 - settore alimentare

Descrizione

Per la vendita tramite distributori automatici è necessario essere in possesso dei requisiti di cui all'articolo 5 del D.Lgs. 114/98, descritti nella scheda Requisiti per l'attività di commercio al dettaglio in sede fissa, contenuta nella sezione "commercio" - sede fissa.

Tutti gli apparecchi distributori automatici devono recare la ragione sociale dell'impresa utilizzatrice inamovibile e leggibile.

Utilizzando il modulo COM5 devono essere comunicate al Comune ove vengono installati i distributori le seguenti operazioni:

Settore Alimentare
- avvio dell'attività (l'attività può iniziare immediatamente);
- cessazione dell'attività;
- subingresso nell'attività (l'attività può iniziare immediatamente).

Ai sensi del Regolamento CE 852/2004 e della determinazione regionale 14738 del 13 novembre 2013 le società che effettuano il commercio del settore alimentare per mezzo di distributori automatici dovranno presentare la notifica sanitaria.

Precisazioni

Si precisa che per tale tipologia (esclusi distributori per il latte crudo, che seguono specifica normativa) la notifica ai fini della registrazione deve essere effettuata da parte dell'impresa che fornisce il servizio di ristoro a mezzo distributori automatici al SUAP del Comune dove l'impresa stessa ha sede legale o stabilimento quando questa si trovi nel territorio regionale, specificando l'elenco delle postazioni (completo di indirizzo) dove i distributori sono collocati.

Il SUAP trasmetterà la documentazione ricevuta al Dipartimenti di Sanità Pubblica delle AUSL (DSP) competente per la sede legale o stabilimento. Nei casi in cui dalla documentazione trasmessa risultino installazioni dei distributori automatici in AUSL dell'Emilia-Romagna diverse da quella in cui l'impresa ha la propria sede legale o stabilimento, è a carico del DSP la trasmissione via mail degli elenchi agli altri DSP competenti per l'attività di vigilanza.
Trattandosi di attività soggetta a frequenti variazioni per tipologie e sedi di installazione, l'impresa dovrà effettuare ogni 12 mesi, sempre per il tramite del SUAP del Comune dove l'impresa ha sede legale o stabilimento, l'aggiornamento con il prospetto cumulativo delle locazioni dove i distributori automatici sono installati alla data della comunicazione stessa. Il SUAP inoltra la documentazione ricevuta al DSP competente, che provvederà all'inoltro agli altri DSP eventualmente interessati. Si precisa che la comunicazione periodica ogni 12 mesi non è assoggetta né a bollo né a pagamento della tariffa prevista per la notifica ai fini della registrazione.

Nel caso di insediamenti di imprese con sede legale in Regioni diverse dall'EmiliaRomagna, non sussistendo modalità concordate per la trasmissione della documentazione collegata alla notifica, anche in considerazione dei diversi regimi procedurali a adottati sul territorio nazionale, è compito della ditta installatrice attenersi alle modalità previste dalle diverse Regioni.

La modulistica da utilizzarsi per questa particolare categoria di impresa alimentare è quella del Modello A1 bis. Si precisa che il deposito a servizio dell'impresa che fornisce il servizio di ristoro a mezzo distributori automatici è soggetto a notifica attraverso il mod. A1 solo al momento dell'insediamento dell'attività.

Esclusivamente in caso di cambio di sede, di ragione sociale o in caso di modifiche strutturali, è necessario ripresentare una nuova notifica.(Determinazione regionale 14738 del 13 novembre 2013)

Link Utili: Dipartimento di Sanità Pubblica AUSL Imola (DSP)

A chi rivolgersi

Dirigente Angelo Premi

Telefono: Segreteria: 0516954131 - 149 - 206 - 169

Cellulare:

Fax:

E-mail: angelo.premi@comune.castelsanpietroterme.bo.it

Profilo: Dirigente

Funzioni:

close
Responsabile del Servizio Barbara Emiliani

Telefono: 0516954120

Cellulare:

Fax:

E-mail: barbara.emiliani@comune.castelsanpietroterme.bo.it

Profilo: Responsabile

Funzioni:

close

Modalità di presentazione della pratica

Tempi a conclusione del procedimento

la decorrenza è immediata, dalla data di presentazione del modello.
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.154 - Fax 051.69.54.141
email (PEC): comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni:
protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl