Condividi:

facebook twitter linkedin google email

Bonus Luce - Agevolazioni tariffarie per il servizio di fornitura di energia elettrica

Descrizione del procedimento

I termini ultimi per la presentazione di rinnovo dei bonus in scadenza al 31 gennaio 2017 e al 28 febbraio 2017, previsti rispettivamente per il 31 dicembre 2016 e per il 31 gennaio 2017, sono prorogati al 28 febbraio 2017 in deroga a quanto previsto dall'articolo 5.1 del TIBEG (Determina N.6/DCCA/2016 del 14/11/2016 l'Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas ed il Sistema Idrico)

Il bonus sulla bolletta elettrica è uno strumento introdotto dal Governo e reso operativo dall'Autorità per l'energia con la collaborazione dei Comuni, per garantire alle famiglie in condizione di disagio economico e alle famiglie numerose un risparmio sulla spesa per l'energia elettrica.
Il bonus elettrico è previsto anche per i casi di disagio fisico, cioè per i casi in cui una grave malattia costringa all'utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita.
Il Comune esercita la funzione di intermediario tra il cittadino e le imprese distributrici di energia elettrica.
Effettua un primo controllo sui requisiti del richiedente, accoglie le domande, compila una richiesta sul sistema informatico predisposto dall'Anci e rilascia all'utente una ricevuta.

Per i titolari di Social Card il bonus elettrico spetta in automatico. I titolari della social card, infatti, riceveranno direttamente in bolletta lo sconto sulla fornitura della luce, senza dover fare nulla (Comunicato AEEG - l'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas del 25 ottobre 2010).
Il bonus elettrico (ma anche la social card), sempre nel rispetto dei requisiti previsti per ogni singola misura, è cumulabile con il bonus gas, lo sconto annuo sui consumi domestici di gas distribuito tramite la rete.

A chi rivolgersi

Dirigente Roberto Monaco

Telefono: Segreteria: 0516954185

Cellulare:

Fax:

E-mail: roberto.monaco@comune.castelsanpietroterme.bo.it

Profilo: Dirigente Area Servizi Amministrativi

Funzioni:

close
Responsabile Servizio Alessandra Giacometti

Telefono: 0516954116

Cellulare:

Fax:

E-mail: alessandra.giacometti@comune.castelsanpietroterme.bo.it

Profilo: Responsabile

Funzioni:

close
Responsabile Unità Operativa Loris Pagani

Telefono: 0516954157

Cellulare:

Fax:

E-mail: loris.pagani@comune.castelsanpietroterme.bo.it

Profilo: Responsabile

Funzioni:

close

Richiedenti / Beneficiari

Il bonus elettrico può essere richiesto dall'intestatario della fornitura dell'abitazione presso cui è residente, che si trovi in una delle seguenti situazioni:
  • Disagio economico
        in questo caso è necessario che l'intestatario sia in possesso di un valore ISEE
  • fino a 8.107,5 euro (parametro aggiornato con Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 29/12/2016)
  • fino a 20.000 € per i nuclei familiari con quattro o più figli a carico.
Inoltre è necessario che la potenza impegnata non superi i 3 kW per un numero di persone residenti fino a 4, e i 4,5 kW per un numero di persone residenti superiori a 4.
  • Disagio fisico:
In questo caso per presentare la richiesta di bonus è necessario che:
- presso l'abitazione del richiedente sia presente un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita,
- oppure che il richiedente sia già identificato ai sensi del PESSE (Piano di emergenza per la sicurezza del servizio elettrico, cioè il sistema che in caso di black out mantiene energia elettrica a chi utilizza apparecchi salvavita).

Se l'intestatario presenta sia una situazione di disagio economico che di disagio fisico, può presentare entrambe le richieste.

Atti e documenti da allegare all'istanza e modulistica necessaria

Alla richiesta per disagio economico devono essere allegati:
  • copia del proprio documento di identità
  • copia dell'attestazione ISEE
  • autocertificazione nel caso di famiglie numerose con quattro o più figli a carico
  • copia della fattura del gestore energia elettrica
inoltre, per la domanda di rinnovo anche:
  •  l'attestazione di presentazione della domanda di agevolazione (cioè la ricevuta dell'esito della precedente istanza).
Alla richiesta per disagio fisico devono essere allegati:
  • copia del proprio documento di identità
  • certificazione ASL nel caso di utenti che utilizzino apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita
  • oppure autocertificazione nel caso di utenti già inseriti nel PESSE, cioè il sistema che in caso di black out mantiene energia elettrica a chi ha apparecchi salvavita;
  • copia della fattura del gestore energia elettrica
Nb: all'autocertificazione va allegata fotocopia della comunicazione ricevuta dal distributore di energia elettrica attestante che il punto di fornitura corrispondente al POD interessato è compreso tra gli elenchi delle forniture non disalimentabili.

Inoltre, in caso di presentazione tramite persona diversa dal richiedente, occorre presentare anche:
  • modulo di richiesta (per disagio economico o fisico) firmato dal richiedente
  • delega con i riferimenti del delegato firmata dal richiedente
  • documento di riconoscimento del delegato
N.B. Al momento della presentazione della domanda presso il Comune di residenza, insieme alla modulistica e agli allegati è necessario che i Cittadini siano muniti di una bolletta elettrica completa (Nota Bene: Bolletta integrale, non il bollettino di pagamento/conto corrente postale), con l'indicazione del codice POD. Il POD è il numero di 14 caratteri che si trova nella prima pagina della bolletta e che identifica il punto di prelievo dell'energia elettrica delle famiglie.

Scadenza / Termine per conclusione

Le richieste possono essere presentate durante tutto l'anno.
Lo sconto per disagio economico è riconosciuto per 12 mesi a decorrere dal mese di prima applicazione.
Per avere continuità nell'agevolazione, l'utente che usufruisce del bonus deve presentare domanda di rinnovo entro la fine del mese precedente quello della scadenza. Esempio: se la domanda scade il 28 febbraio 2013, la richiesta di rinnovo deve essere presentata entro e non oltre il 31 gennaio 2013.
Le richieste di rinnovo presentate successivamente, sono trattate come nuove richieste.
Lo sconto per disagio fisico è riconosciuto senza interruzione fino a quando è necessario l'uso di tali apparecchiature, quindi non è necessario rinnovare la richiesta, ma è necessario segnalare ogni variazione eventuale ai requisiti che ne hanno determinato la concessione (es: cessazione di utilizzo dell'apparecchiatura).
Le società distributrici di energia elettrica applicano gli sconti in bolletta a decorre dal primo giorno del secondo mese successivo all'inserimento della domanda sul sistema informatico da parte del Comune.
L'attribuzione effettiva del bonus potrà essere verificata tramite una apposita voce presente nella prima bolletta utile che l'utente riceve dal gestore.

SCIA / Silenzio Assenso

no

Strumenti di tutela dell'interessato

Strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato

Modalità pagamento / Contribuzione Ente / Costo utente

Come viene erogato

Lo sconto viene applicato direttamente sulla bolletta, dove si comunica all'utente l'avvenuta ammissione alla compensazione.
L'importo relativo all'applicazione del Bonus verrà, inoltre, indicato in dettaglio in ogni documento di fatturazione, per tutto il periodo in cui se ne beneficia.
L'importo per il disagio economico varia in base ai componenti del nucleo familiare.
L'importo per il disagio fisico dal 2013 viene collegato all'effettivo livello dei consumi ed al numero delle apparecchiature di supporto vitale, in modo da tenere conto delle specifiche necessità ed esigenze dei malati.

Applicativo di simulazione per il calcolo dell'importo spettante a seguito dell'introduzione del nuovo regime di compensazione della spesa per disagio fisico.
Se la famiglia si trova oltre al disagio fisico anche in situazione di disagio economico le due agevolazioni si sommano.

Variazione di residenza

In caso di cambio di residenza durante il periodo in cui è già attivo il bonus elettrico, il cittadino deve recarsi presso il nuovo Comunedi residenza (o il vecchio Comune se cambia solo l'indirizzo) presentando il modulo VR (variazione residenza). Il bonus viene così trasferito in continuità sul nuovo contratto di fornitura elettrica (che deve essere attivo) fino alla scadenza originaria del diritto.
Ad esempio, se il cittadino aveva un bonus elettrico per il periodo dal 1 settembre 2013 al 31 agosto 2014 e a gennaio del 2014 trasferisce la propria residenza in altra città, deve presentare la domanda di variazione residenza nel nuovo comune e i mesi di bonus che mancano alla fine del periodo di agevolazione, vengono automaticamente scontati sulle bollette elettriche della fornitura attivata nella nuova residenza.

Normativa di riferimento

Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo

Ai sensi dell'art. 2 comma 9 bis della L. 241/1990 e s.m.i. in caso di inerzia e trascorsi inutilmente i termini per la conclusione del procedimento, il richiedente può rivolgersi al Dirigente Area Servizi Amministrativi o al Segretario generale.

Modulistica

CITT - Bonus gas / luce / agevolazioni tariffarie - Fac simile composizione nucleo ISEE
CITT - Bonus gas/ luce/ agevolazioni tariffarie - Allegato ASL
CITT - Bonus gas/ luce/ agevolazioni tariffarie - Disagio fisico
CITT - Bonus gas/ luce/ agevolazioni tariffarie - Domanda di rinnovo semplificata
CITT - Bonus gas/ luce/ agevolazioni tariffarie - Domanda di variazione di residenza
CITT - Bonus gas/ luce/ agevolazioni tariffarie - Domanda nuovo
CITT - Bonus gas/ luce/ agevolazioni tariffarie - Fac simile deleghe
CITT - Bonus gas/ luce/ agevolazioni tariffarie - Famiglia numerosa
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.111 - Fax 051.69.54.141
email (PEC): comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni:
protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl