Condividi:

facebook twitter linkedin google email

Macellazione suini a domicilio per uso familiare

Descrizione

La macellazione dei suini a domicilio per uso privato delle carni viene richiesta e concentrata, per motivi climatico-stagionali, nel periodo da dicembre a febbraio. Il controllo veterinario sulla macellazione è previsto ai sensi dell'articolo 13 del Regio Decreto n. 3298/1928 ed è autorizzata da una Ordinanza annuale emessa dal Comune sul cui territorio avverrà la macellazione.
Tale provvedimento contiene anche le modalità di fornitura del servizio di visita sanitaria dai veterinari dell'Azienda USL di Imola operanti sullo specifico territorio.

Modalità

L'istituto della macellazione a domicilio comporta che:
  • i cittadini interessati si rechino presso lo Sportello Cittadino per prenotare la visita ispettiva veterinaria almeno 3 giorni prima dell'abbattimento (esclusi i giorni festivi) e ritirare l'apposita bolletta numerata
  • nella bolletta di prenotazione dovranno essere contenute le informazioni circa il luogo, la data e l'ora nella quale l'animale sarà pronto per la visita ispettiva post mortem ed il recapito telefonico del richiedente
  • la macellazione deve essere eseguita nel pomeriggio del giorno precedente o al mattino del giorno della visita veterinaria, entro le ore 13
  • all'atto della visita il veterinario firmerà l'apposita ricevuta e porrà i dovuti bolli sanitari sulle carni
  • il veterinario procederà al controllo ispettivo presso il domicilio del richiedente per verificare l'idoneità delle carni al consumo umano. In ottemperanza ai regolamenti comunitari per i controlli relativi alla presenza di Trichine nelle carni suine, al momento della visita, il veterinario preleverà una porzione di carne dai pilastri del diaframma per inviarlo all'istituto Zooprofilattico di Bologna. In attesa dell'esito, si potranno consumare le carni solo se ben cotte. Se l'esame evidenzierà la presenza di Trichine, il veterinario avviserà il proprietario e procederà al sequestro delle carni. Se entro 5 giorni non avverrà nessuna comunicazione, l'esame si intende negativo e quindi sarà possibile il consumo delle carni in varie forme e stagionature.

Costi a carico dell'utente

Gli utenti dovranno versare l'importo previsto di 25,00 euro per ogni capo macellato, onnicomprensivo di visita ispettiva, esame di laboratorio, indennità di viaggio e Enpav.

Indicazioni per la macellazione

L'Azienda AUSL di Imola richiede lo scrupoloso rispetto delle seguenti indicazioni nelle operazioni di macellazione dei suini:
  • operazioni preliminari: corretta manutenzione, controllo e pulizia delle attrezzature ed utensili da lavoro; accurata pulizia preventiva delle aree esterne, ambienti e superfici di macellazione e lavorazione; in particolare le carni lavorate sul posto debbono essere manipolate in ambienti preventivamente e adeguatamente puliti. Nel caso in cui il suino venga acquistato da un allevamento e successivamente trasportato al proprio domicilio per la macellazione, deve essere scortato da appostira "dichiarazione di provenienza degli animali".
  • abbattimento degli animali: si richiama uno scrupoloso rispetto delle norme sul benessere animale nelle fasi di cattura e contenimento del suino. Allo stordimento mediante pistola a proiettile captivo, deve immediatamente seguire la jugulazione (taglio dei grossi vasi sanguini del collo). Preparare mediante lavaggio la corata ed appenderla in ambiente pulito in attesa della visita ispettiva del veterinario.
  • sezionamento e lavorazione delle carni: procedere alle fasi di sezionamento e lavorazione solo dopo che il Veterinario Ufficiale ha provveduto alla visita con esito favorevole. Si raccomanda l'uso di un abbigliamento pulito e il frequente lavaggio delle mani e dei coltelli con acqua calda pulita.

Link Utili

Allegati alla pagina
Ordinanza autorizzazione macellazione suini
Dimensione file: 244 kB [Nuova finestra]
Calendario macellazione Castel S. Pietro Terme
Dimensione file: 435 kB [Nuova finestra]
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.111 - Fax 051.69.54.141
email (PEC): comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni:
protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl