Gruppo di Lettura

Nella biblioteca di Castel San Pietro Terme è attivo un Gruppo di lettura che dal 2006 si riunisce mensilmente per commentare i libri letti.

Gli incontri di quest'anno:
  • Prossimo incontro (martedì  8 novembre 2022)
    
Il Gruppo di lettura di Castel San Pietro Terme è anche su Facebook.

Allegati

Notizie dal gruppo di lettura GDL(177°)

martedì 4 ottobre  2022

Dodici i lettori che si sono ritrovati in biblioteca per commentare  “Giuda” di Amos Oz.

 Tutti erano molto contenti di avere affrontato questa lettura, sia per la scorrevolezza ed eleganza della scrittura che per i grandi temi affrontati.

Uno di questi temi presenti nel romanzo era quello, purtroppo spesso presente nella letteratura ebraica, del conflitto israelo-palestinese, conflitto politico, armato e sociale tuttora in corso tra Israele e i palestinesi. Il conflitto è parte del più vasto Conflitto arabo-israeliano.

I lettori hanno divorato le informazioni che l'autore, attraverso i personaggi, ci ha fornito rendendo la “Storia” accessibile anche nei dettagli politici raccontandoci la presenza… delle “colombe” e dei “falchi”…

Un altro tema era quello del “tradimento” nelle sue declinazioni, d'amore politico, religioso.

E in particolare l'autore svilupperà una versione nuova del ruolo di Giuda, ebreo che amò più di tutti l'ebreo Gesù di Nazareth, e che credette così fermamente il lui da contare sul miracolo che lo avrebbe salvato dalla croce presentandolo così al mondo come il vero figlio di Dio… l'unico che si suicidò dopo la sua morte…

Alcuni lettori hanno ricordato il precedente “Jesus Christ Superstar che è un film del 1973 diretto da Norman Jewison, trasposizione sul grande schermo del musical omonimo. Per la loro interpretazione, rispettivamente di Gesù e Giuda, Ted Neeley e Carl Anderson sono stati candidati al Golden Globe nel 1974.

I pochi lettori che per mancanza di tempo non avevano affrontato la lettura, dopo i nostri entusiasti commenti,  si sono riproposti di concluderla al più presto.

Il prossimo incontro del gruppo di lettura in biblioteca è previsto per martedì 8 novembre 2022 ore 20,45 leggeremo
“Terapia di coppia per amanti” di Diego De Silva.


Chi fosse interessato può chiedere in biblioteca o telefonare allo 051940064 o scrivere a biblioteca@cspietro.it

Segnaliamo il sito/blog del gruppo di lettura dove potrete conoscere le nostre attività già svolte, vi invitiamo a visitarci e a scriverci presso:http://gdlbibliotecacsp.altervista.org/ e la pagina face book 

https://www.facebook.com/Gruppo-di-Lettura-Castel-San-Pietro-Terme-

 AA

Notizie dal gruppo di lettura GDL(176°)

martedì 6 settembre  2022

La Trilogia di New York di Paul Auster
scritto nel 1985, comprende Città di vetro, Fantasmi e La stanza chiusa, 

I tre romanzi possono essere letti singolarmente, perché ciascuno ha una trama compiuta, con un inizio e una fine. Leggerli separati, però, significa perdere la visione di insieme di cui parla l'autore stesso quando, ne La stanza chiusa, ci avverte che “in sostanza, le tre storie sono una storia sola, ma ognuna rappresenta un diverso stadio della mia consapevolezza di essa.”

L'autore si è ispirato all'hardboiled degli anni trenta: detective privati solitari, pedinamenti estenuanti, donne fatali e misteriose, una città labirintica e ostile. Lo scrittore dichiara apertamente il suo amore per il cinema noir in Fantasmi, citando alcuni dei capolavori assoluti del genere.

I romanzi che compongono questa trilogia sono detective stories ambientate in una New York , a tratti irreale, in un tempo non sempre ben definito come una moderna Babele dove il miraggio del linguaggio universale ha preso forma a discapito di tutto. Individui che perdono l'identità cercando risposte, che hanno nomi stilizzati – White, Blue, Brown – proprio perché non sono nessuno, e se in principio potevano vantare una certa forma l'hanno ormai irrimediabilmente persa, coscienti o meno.

i tre romanzi raccontano la storia di personaggi caratterizzati dalla necessità di risolvere situazioni che stanno all'origine di una crisi esistenziale a tratti portata all'estremo.
Città di vetro racconta la vicenda dello scrittore Quinn

Fantasmi ha personaggi, per così dire, a colori. Il protagonista è l'investigatore privato Blu, che ha imparato il mestiere da Brown e che è pagato da White per seguire un uomo di nome Black.

Ne La stanza chiusa il protagonista è di nuovo uno scrittore che si sostituisce a Fanshawe, l'amico d'infanzia scomparso, al punto tale da sposarne la moglie e adottarne il figlio. Un'identificazione tutt'altro che facile.

La Trilogia di New York può piacere oppure no, ma non può in nessun modo lasciare indifferente il lettore. I tre episodi, che danno origine ai tre romanzi, sono semplici, ma molto articolato è il modo in cui i protagonisti affrontano ognuno la propria vicenda. Tutti e tre rimangono totalmente coinvolti in ciò che accade loro, tutti e tre si immedesimano nel personaggio che accettano di interpretare, tutti e tre si muovono in una città che ha le stesse caratteristiche di un labirinto, tutti e tre credono all'impossibilità di dominare il caso.

Il prossimo incontro del gruppo di lettura in biblioteca è previsto per martedì 4 ottobre 2022 ore 20,45 leggeremo “Giuda” di Amos Oz.

Chi fosse interessato può chiedere in biblioteca o telefonare allo 051940064 o scrivere a biblioteca@cspietro.it

Segnaliamo il sito/blog del gruppo di lettura dove potrete conoscere le nostre attività già svolte, vi invitiamo a visitarci e a scriverci presso:http://gdlbibliotecacsp.altervista.org/ e la pagina face book 

https://www.facebook.com/Gruppo-di-Lettura-Castel-San-Pietro-Terme-

 AA

Notizie dal gruppo di lettura GDL(175°)

martedì 19 luglio  2022

Dodici i lettori che si sono riuniti nel cortiletto della biblioteca per commentare la lettura di “Almarina” di Valeria Parrella

Il libro è stato molto apprezzato per la scrittura magistrale dell'autrice che ha saputo raccontare con estrema precisione i sentimenti della protagonista utilizzando un velo che attenua e insieme mette in risalto i fatti e i personaggi …

Alcuni lettori hanno ritenuto che fosse un libro sul lutto e l'amore come lenimento.

Altri hanno riconosciuto in Almarina i temi già presenti in “Lo Spazio Bianco”, suo primo romanzo: la maternità, il dolore per la perdita, la sospensione tra l'attesa e il ritrovamento…

Una lettrice ha percepito l'intero romanzo come un'opera troppo confezionata, dove il bene e il male si bilanciano e trovano un finale positivo ma statico …

Da tutti è stato ritenuto molto interessante la scelta del luogo dove è stata ambientata la storia, cioè all'interno di un carcere minorile,  alcuni hanno riscontrato che il trattamento dei detenuti fosse più simile a una casa famiglia che a un carcere …, probabilmente l'amore che i professori, esterni, provano per i loro allievi allenta e alleggerisce il carico della pena detentiva...

Il prossimo incontro del gruppo di lettura in biblioteca è previsto per martedì 6 settembre 2022 ore 20,45 leggeremo “Trilogia di New York” di Paul Auster.

Chi fosse interessato può chiedere in biblioteca o telefonare allo 051940064 o scrivere a biblioteca@cspietro.it

Segnaliamo il sito/blog del gruppo di lettura dove potrete conoscere le nostre attività già svolte, vi invitiamo a visitarci e a scriverci presso:http://gdlbibliotecacsp.altervista.org/ e la pagina face book 

https://www.facebook.com/Gruppo-di-Lettura-Castel-San-Pietro-Terme-… 



Notizie dal gruppo di lettura GDL(174°)
martedì 14 giugno 2022

tredici i lettori che si sono riuniti nel cortiletto della biblioteca per commentare la lettura

di “Il mare non bagna Napoli” di Maria Ortese
il libro pubblicato nel 1953 contiene cinque racconti, i primi, in forma narrativa, sono
stati i più graditi anche se le descrizioni della orribile e tremenda miseria ha costretto
i lettori a vederla! Questo proprio l'intento della scrittrice che non perde mai di vista la
sua vocazione giornalistica.
Nel primo racconto “un paio di occhiali” emerge forte il tema del “vedere” o del “non
vedere” e ne risulta l'emblema di tutta l'opera.
Il mare non bagna Napoli vuole essere una denuncia sulla situazione miserevole in
cui vivevano i derelitti abitanti dei tuguri bui e umidi, in antitesi con l'idea della città del
“bel canto” dell'allegria, del mandolino…….
La chiusa del libro ha lasciato i lettori perplessi perché l'autrice fa riferimento ai suoi
colleghi, amici, scrittori partenopei, mettendone in evidenza, con nomi e cognomi, le
loro umane fragilità, rivelandone una stretta e intima conoscenza .

Il prossimo incontro del gruppo di lettura in biblioteca è previsto per martedì 19 luglio

2022 ore 20,45 leggeremo “Almarina” di Valeria Parrella.
Chi fosse interessato può chiedere in biblioteca o telefonare allo 051940064 o
scrivere a biblioteca@cspietro.it
Segnaliamo il sito/blog del gruppo di lettura dove potrete conoscere le nostre attività
già svolte, vi invitiamo a visitarci e a scriverci
presso:http://gdlbibliotecacsp.altervista.org/ e la pagina face book
https://www.facebook.com/Gruppo-di-Lettura-Castel-San-Pietro-Terme-



                                                           Notizie dal gruppo di lettura GDL(172°)

                                                              martedì 17 maggio  2022

Tredici i lettori che ieri sera si sono ritrovati nel cortile della biblioteca per commentare  “Il paradiso è altrove” scritto nel 2003 da Mario Vargas Llosa scrittore, drammaturgo e politico peruviano naturalizzato spagnolo.

Il romanzo è una doppia biografia storica del pittore Paul Gauguin e di sua nonna Flora Tristan,  considerata una delle fondatrici del moderno femminismo

Il libro è diviso in capitoli, che si alternano l'un l'altro con le storie di Flora Tristan e Paul Gauguin, il nipote che lei non conobbe mai, 

Ogni capitolo è denso di eventi ricostruiti e anche romanzati.

L'autore ci propone una dose imponente di informazioni, di aneddoti storici,  è presente tanto materiale nelle copiose pagine!

Alcuni lettori ne sono rimasti sopraffatti…

Altri hanno assaporato i numerosi dettagli sulle impossibili condizioni di lavoro nell'Ottocento francese e inglese,  analizzate, verificate e combattute dall'energica Madame Colère… la nonna Flora Tristan che si auspicava l'unione pacifica dei lavoratori  per ottenere un mondo migliore…

Altri hanno puntato l'attenzione sul percorso artistico di Gauguin, di come si lasciò catturare totalmente dalla passione per  l'arte e il suo mondo… dalle sue relazioni con i contemporanei, gli impressionisti e in particolare il suo rapporto con Van Gog, l'Olandese pazzo…

E poi ancora le isole lontane, Tahitil le Marchesi,  e i suoi amori, le sue ricerche sessuali e antropologiche… la ricerca ossessiva della “naturalità”,  della libertà dai lacci sociali, le usanze e i rituali…  e poi ancora tanto altro…

Un libro che ne contiene due… un tesoro raccolto e offerto ai lettori…



Il prossimo incontro del gruppo di lettura in biblioteca è previsto per martedì 14 giugno 2022 ore 20,45 leggeremo “Il mare non bagna Napoli ” di Maria Ortese.

Chi fosse interessato può chiedere in biblioteca o telefonare allo 051940064 o scrivere a biblioteca@cspietro.it

Segnaliamo il sito/blog del gruppo di lettura dove potrete conoscere le nostre attività già svolte, vi invitiamo a visitarci e a scriverci presso:http://gdlbibliotecacsp.altervista.org/ e la pagina face book 

https://www.facebook.com/Gruppo-di-Lettura-Castel-San-Pietro-Terme-

 AA








Notizie dal gruppo di lettura GDL(171°)
martedì 19 aprile 2022

Sette i lettori che ieri sera si sono ritrovati in biblioteca per commentare  “Ragazzi di vita” di Pier Paolo Pasolini

Dopo avere tutti dichiarato che la lettura è stata difficile e ostica, si sono poi separati i giudizi 

Per alcuni l'illeggibilità lo rende talmente ostico da dover rifiutare l'opera.

Per gli altri la volontà di scrivere il romanzo in vernacolare, aggiunge una ulteriore chiave di accesso alla situazione.

 Per alcuni è già palpabile quello che sarà il suo futuro di regista, i particolari sono descritti minuziosamente sotto una luce bianca priva di qualsiasi commozione.

Troviamo questa breve spiegazione che trascrivo

“Ragazzi di vita (1955) è il primo romanzo che Pier Paolo Pasolini pubblica: nato da un magmatico insieme di materiali narrativi tenuti insieme dallo spazio delle borgate romane, il romanzo venne prima ferocemente criticato dagli intellettuali organici al Partito Comunista Italiano, poi subì un processo per offesa del comune senso del pudore che si concluse con una piena assoluzione. Cosa rendeva Ragazzi di vita così intollerabile sul piano ideologico e morale? Che cosa lo distingueva dalla narrativa neorealista? Come leggiamo oggi l'esordio narrativo di Pasolini?”

Per noi molti di questi interrogativi sono rimasti tali…, nonostante il confronto tra i nostri punti di vista, ancora molto rimane di non compreso… percepiamo che c'è di più e che l'autore Pasolini per essere veramente conosciuto , va letto e visto nell' interezza del suo percorso artistico intellettuale.

 

Il prossimo incontro del gruppo di lettura in biblioteca è previsto per martedì 17 maggio 2022 ore 20,45 leggeremo “Il paradiso è altrove” di Mario Vargas Llosa.

Chi fosse interessato può chiedere in biblioteca o telefonare allo 051940064 o scrivere a biblioteca@cspietro.it

Segnaliamo il sito/blog del gruppo di lettura dove potrete conoscere le nostre attività già svolte, vi invitiamo a visitarci e a scriverci presso:http://gdlbibliotecacsp.altervista.org/ e la pagina face book 

https://www.facebook.com/Gruppo-di-Lettura-Castel-San-Pietro-Terme-

 AA
Notizie dal gruppo di lettura GDL(170°)
martedì 22 marzo 2022

19 i lettori che hanno partecipato, con le dovute attenzioni, al gruppo di lettura per commentare  “Vite che non sono la mia” dello scrittore, sceneggiatore e regista francese Emmanuel Carrère “.

Forte tensione emotiva e sentita partecipazione nei commenti che i lettori hanno condiviso sulla lettura di questo ”romanzo documentale” 

Seguendo la svolta del proprio stile di scrittura, già precedentemente iniziata con la stesura di “L'avversario”, l'autore narra di drammi di cui è stato testimone;  narra delle vite che… non erano la sua, ..ma, casualmente,  vicine alla sua……

così ha voluto approfondire la loro conoscenza e indagare su di loro 

Sarà un omaggio alla loro esistenza, donando loro eternità e permanenza, rendendole “personaggi” particolari e nello stesso tempo universali; vite che avrebbero potuto essere la sua, e la nostra….

A nostro parere l'autore cerca di essere un osservatore  “distaccato”, ma la sua opera è incentrata sulla riflessione di se stesso.

Il lavoro di Carrère è sulla morte e sulla vita.

È sulla malattia

È sull'immanenza e sulla provvisorietà 

È sul dolore, sull'amore e sui loro doni…

È sulla tenerezza e amorevolezza

È sulla disperazione del giorno successivo al dolore più grande.

 

Il prossimo incontro del gruppo di lettura in biblioteca è previsto per martedì 19 Aprile 2022 ore 20,45: in occasione del centenario della nascita dell'autore leggeremo “Ragazzi di vita” di Pier Paolo Pasolini.

Chi fosse interessato può chiedere in biblioteca o telefonare allo 051940064 o scrivere a biblioteca@cspietro.it

Segnaliamo il sito/blog del gruppo di lettura dove potrete conoscere le nostre attività già svolte, vi invitiamo a visitarci e a scriverci presso:http://gdlbibliotecacsp.altervista.org/ e la pagina face book 

https://www.facebook.com/Gruppo-di-Lettura-Castel-San-Pietro-Terme-

 AA
Notizie dal gruppo di lettura GDL(170°)
martedì 22 febbraio 2022
19 i lettori che hanno partecipato, con le dovute attenzioni,al gruppo di lettura per commentare Dura madre di Marcello Fois.

Lo scrittore, beniamino del nostro gruppo di lettori, è stato come sempre molto apprezzato per la sua capacità di evocare caratteri, sfumature psicologiche, paesaggi e luoghi.

Molti hanno apprezzato i personaggi e l'intero romanzo è stato descritto “a trazione femminile”

Altri hanno assaporato la descrizione dell'intesa tra i tre investigatori che ha un costante crescendo di intensità

Altri hanno individuato in questo romanzo che ormai conta due decenni, la linea che sarà più incisiva nello scrittore maturo, il narratore delle relazioni familiari e sociali della terra sarda.

Qualcuno ha notato che Il titolo  dura madre è anche un termine anatomico (o pachimeninge): è la parte più esterna e più spessa, da cui il nome delle tre meningi, le membrane che avvolgono l'encefalo e il midollo spinale; dura madre è anche la terra sarda che aspra avvolge e forgia il carattere dei suoi abitanti; la dura madre sarà anche il personaggio chiave della nera vicenda.

Alcune motivazioni dei detrattori sono state: l'architettura che non sorregge gli sbalzi temporali ha reso la lettura complicata e difficoltosa da seguire, e  per i colori estremamente negativi con cui l'autore (sardo) ingiustamente dipinge la Sardegna…; 

un'altra critica è relativa alla narrazione della vicenda della “mattanza” che è sì realmente avvenuta, ma in epoca molto più lontana…; un evento che si inseriva nella società sarda più antica e all'interno di un codice archetipico condiviso dalla struttura sociale e non un evento isolato e individuale frutto di pura rabbiosa vendetta, come emergerebbe dalla narrazione.

Il prossimo incontro del gruppo di lettura in biblioteca è previsto per martedì 22 marzo 2022 ore 20,45: leggeremo “Vite che non sono la mia di Emmanuele Carrere.

Chi fosse interessato può chiedere in biblioteca o telefonare allo 051940064 o scrivere a biblioteca@cspietro.it

Segnaliamo il sito/blog del gruppo di lettura dove potrete conoscere le nostre attività già svolte, vi invitiamo a visitarci e a scriverci presso:http://gdlbibliotecacsp.altervista.org/ e la pagina face book 

https://www.facebook.com/Gruppo-di-Lettura-Castel-San-Pietro-Terme-

 AA
Notizie dal gruppo di lettura GDL(169°)
martedì 11 gennaio 2022

il primo incontro del nuovo anno è iniziato con molto entusiasmo e volontà di continuare le attività piacevoli della vita, naturalmente con le dovute attenzioni …! 

Gli 8 lettori che hanno partecipato hanno commentato con evidente gradimento gli appunti di viaggio contenuti in “Le voci di Marrakech, note di un viaggio” dell'autore cosmopolita Elias Canetti. 

Alcuni hanno sottolineato come l'autore sia riuscito a evocare i luoghi senza descriverli direttamente, ma concentrando la sua attenzione sulle persone che incontrava e sulle situazioni che più lo colpivano riuscendo a descriverli poeticamente come nel capitolo La scelta del pane: “C'era in quei pani una sorta di seducente nudità, che gli era stata trasmessa dalle mani attive di quelle donne di cui nulla rimaneva scoperto all'infuori degli occhi”

Oppure: “Nei paesi in cui vige la morale del prezzo, e perciò dominano i prezzi fissi, comprare qualcosa non è certo un'arte. Qualsiasi imbecille riesce a trovare le cose di cui ha bisogno, qualsiasi imbecille, purché sappia leggere i numeri, è in grado di non farsi abbindolare. Nei suk invece il prezzo che viene detto per primo è un enigma inafferrabile. Nessuno lo conosce in anticipo, neanche il commerciante … ci sono prezzi per i poveri e prezzi per i ricchi, e i più alti sono naturalmente quelli per i poveri. Vien da pensare che ci siano più varietà di prezzi che varietà di uomini nel mondo.”

Un atteggiamento che ad alcuni ha ricordato il viaggio di Pasolini in L'odore dell'India .. 

Il Canetti viaggiatore ci raccomanda curiosità,  occhio aperto e sospensione del giudizio

 

Il prossimo incontro del gruppo di lettura in biblioteca è previsto per martedì 22 febbraio 2022 ore 20,45: leggeremo “Dura madre” di Marcello Fois.

Chi fosse interessato può chiedere in biblioteca o telefonare allo 051940064 o scrivere a biblioteca@cspietro.it

Segnaliamo il sito/blog del gruppo di lettura dove potrete conoscere le nostre attività già svolte, vi invitiamo a visitarci e a scriverci presso:http://gdlbibliotecacsp.altervista.org/ e la pagina face book 

https://www.facebook.com/Gruppo-di-Lettura-Castel-San-Pietro-Terme-

 AA