Ausl: si anticipano gli appuntamenti per gli over 80

Pubblicata il 25 marzo 2021 | Salute

L'arrivo di consegne più consistenti di vaccino nelle prossime settimane renderà possibile, fin da domani 26 marzo, l'anticipazione degli appuntamenti vaccinali per i circa 2300 over 80 prenotati dal 16 al 30 Aprile. A partire da venerdì mattina e fino a martedì prossimo, infatti, partiranno le chiamate telefoniche da parte di un sistema automatico che comunicherà a questi cittadini la possibilità di chiamare il CUP al Numero Verde 800040606, o di recarsi direttamente ai CUP aziendali o alle farmacie e parafarmacie abilitate per anticipare il proprio appuntamento.

Alla chiamata seguirà anche un SMS, e solo dopo avere ricevuto quest'ultimo ci si potrà riprenotare per l'anticipo appuntamento. In questo caso non sarà possibile utilizzare il Fascicolo Sanitario o il CUP Web.

Da giovedì 1 aprile, invece, esattamente secondo lo stesso schema, la chiamata automatica e l'SMS raggiungerà le persone, di tutte le età maggiori di 16 anni, che rientrano nell'elenco regionale degli “estremamente vulnerabili”, che per patologie e danno d'organo persistente o per una severa compromissione del sistema immunitario, hanno un rischio particolarmente elevato di sviluppare forme gravi della Covid19 in caso di contagio. L'estrema vulnerabilità è definita da una interazione tra più criteri che stratificano questo rischio e non esclusivamente dal fatto che si è affetti da una delle patologie elencate nel documento pubblicato sul sito aziendale https://www.ausl.imola.bo.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10369, pertanto solo chi riceverà il messaggio dell'Ausl di Imola potrà effettuare la prenotazione.
Anche in questo caso le prenotazioni potranno effettuarsi al CUP telefonico e agli sportelli di prenotazione aziendali, nelle farmacie e nelle parafarmacie abilitate.
Ricordiamo che l'elenco degli estremamente vulnerabili conta circa 7000 soggetti assistiti dall'Ausl di Imola, e che già da alcune settimane sono state avviate le vaccinazioni per i più anziani o per appartenente a gruppi in carico ai servizi (persone in dialisi, trapiantati di rene, persone affette da fibrosi cistica, etc.). La vaccinazioni di particolari gruppi di vulnerabili continuerà anche nelle prossime settimana su chiamata diretta dei servizi che li hanno in carico (gravi cardiopatici, trapiantati d'organo solido, persone affette da malattie neurologiche severe come la Sclerosi Multipla o la SLA, etc.). In questi casi potranno vaccinarsi persone in carico ai servizi anche se non residenti sul territorio.

“Stiamo mettendo in campo varie linee vaccinali per aumentare la potenza di fuoco al massimo di quanto ci permettono le dosi vaccinali che ci vengono messe a disposizione – spiegano dall'Ausl di Imola – Contestualmente stiamo rafforzando anche la logistica, ampliando i nostri centri vaccinali. La settimana dopo Pasqua attiveremo un Centro vaccinale a Castel S. Pietro Terme presso il Centro Congressi Artemide - Hotel Castello, che ci è stato concesso in comodato d'uso gratuito e che stiamo allestendo in questi giorni, mentre da metà del prossimo mese contiamo di spostare le vaccinazioni che oggi effettuiamo al Teatro Lolli alla nuova tensostruttura esterna al Centro Sociale La Tozzona del quartiere Pedagna, che ha una capacità molto maggiore. Chiaramente resta attivo a pieno regime l'Auditorium Osservanza che in questo momento processa circa 400 vaccinazioni al giorno. In questo modo, oltre ad aumentare il numero di vaccinazioni, rinforziamo la prossimità, soprattutto per i cittadini di Castel S. Pietro Terme, Dozza, Medicina e Castel Guelfo che potranno scegliere di prenotarsi presso il centro castellano”.

Continuano parallelamente le vaccinazioni a domicilio, con 5 unità mobili attive sul territorio, che chiaramente processano le loro prenotazioni con tempistiche meno rapide (una équipe vaccinale esegue circa 10 vaccinazioni ogni turno di 6 ore, geo-referenziando i domicili per aumentare al massimo la propria efficienza).

Prosegue la vaccinazione delle persone disabili ospiti nelle strutture residenziali e che frequentano centri diurni, laboratori protetti e centri socio-occupazionali, che ha già raggiunto circa il 50% dell'utenza. Le persone con disabilità ai sensi della L.104 in carico ai servizi di Neuropsichiatria Infantile, Salute Mentale e Servizio Sociale, saranno gradualmente contattate dalla prossima settimana  direttamente da tali servizi che forniranno loro ogni utile indicazione e l'appuntamento per la vaccinazione. 

Una ulteriore classe di persone che devono essere vaccinate sono alcune particolari tipologie di care giver o di conviventi di persone con gravi disabilità certificate secondo quanto previsto dalla Legge 104, art. 3 comma 3 o persone in estrema vulnerabilità che per patologia o terapia in corso presentano situazioni di grave immunodepressione (le classi di pazienti per cui è raccomandata la vaccinazione dei caregiver o dei conviventi è segnalata con asterischi nel documento ministeriale “Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della campagna vaccinale - revisione del 10 marzo 2021” (https://www.ausl.imola.bo.it/Campagna_Vaccinale). Queste categorie di persone riceveranno nei prossimi giorni le indicazioni su come accedere alla vaccinazione.

Per quanto riguarda le cosidette “liste di recupero”, come più volte ribadito e come sempre fatto, l'Ausl di Imola non recepisce autocandidature per la vaccinazione, ma, in caso di dosi residue, chiama attivamente cittadini appartenenti a categorie già vaccinabili che sono già stati preallertati e inseriti in apposito elenco. In questo modo, seppur con gradualità, si stanno vaccinando i volontari delle Associazioni che collaborano con i Comuni del Circondario (che hanno collaborato alla validazione puntuale di ogni nominativo inserito) e con l'Azienda sanitaria per il trasporto degli assistiti agli ambulatori e ai centri vaccinali, per i quali la vaccinazione era prevista fin dalla fase 1.  

Comunicato stampa a cura dell'Ausl di Imola

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti