Circondario: il tavolo politico Pari opportunità per le donne afghane

Pubblicata il 19 agosto 2021 | News

Il Tavolo politico circondariale Pari opportunità, confermando la dichiarazione di vicinanza e impegno per il popolo Afghano, già espressa dai Sindaci, sottolinea, in particolare, la preoccupazione per la violenza agita contro le donne e per la perdita dei loro diritti fondamentali.
La paura le starà attanagliando e il nostro pensiero, in questo momento, va a loro, perché anche loro hanno diritto a Pari opportunità.
E' necessario agire immediatamente per aprire corridoi umanitari per loro, in particolare per le donne che, in questi anni, hanno collaborato con la comunità internazionale per la promozione dei diritti di indipendenza e identità.
“E' terribile, ma il solo modo di salvarci, se vogliamo vivere, è cercare di fuggire. Se rimaniamo qui saremo imprigionate o moriremo”, scrive una delle 250 giudici donne afghane, già oggetto di intimidazioni.
Non vogliamo restare indifferenti.

Il Tavolo politico circondariale Pari opportunità:

Borgo Tossignano, Chiara Dall'Osso
Casalfiumanese, Beatrice Poli
Castel del Rio, Elisabetta Masi
Castel Guelfo di Bologna, Elisabetta Carbonari
Castel San Pietro Terme, Giulia Naldi
Dozza, Sandra Esposito
Fontanelice, Alice Suzzi
Imola, Elisa Spada
Medicina, Dilva Fava
Mordano, Elisa Conti

COMUNICATO STAMPA
a cura del NUOVO CIRCONDARIO IMOLESE

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti