È arrivata l'ora del restauro delle mura storiche. Lavori al via

Pubblicata il 11 giugno 2022 | Lavori pubblici

Priorità al restauro delle mura storiche, i cui lavori partiranno la settimana prossima. La Giunta comunale ha ridefinito così gli impegni a carico del soggetto attuatore protagonista della convenzione in essere dal 23 novembre 2018 tra il Comune e FAP Investments inerente al complesso produttivo Decathlon. 

In un primo momento la convenzione n. 6571 e reg. n. 3649 per l'attuazione del permesso di costruire in deroga relativo al sub comparto 4 del complesso produttivo Decathlon n. 18 del RUE prevedeva, infatti, fra gli oneri a carico del soggetto attuatore, l'esecuzione di opere stradali e infrastrutturali per la realizzazione della rotatoria tra via Scania e via Marconi e delle relative pertinenze ciclabili fino all'importo massimo di di 450 mila euro. Il 13 gennaio 2020, però, la Soprintendenza negava al Comune l'autorizzazione al progetto definitivo della rotonda. Davanti a quel diniego, l'Amministrazione ha individuato come opere alternative da progettare e realizzare a il restauro delle antiche mura in adiacenza dell'area verde Volturno del primo tratto di via Castelfidardo e la riqualificazione dei percorsi pedonali e ciclabili relativi alle via Marconi e Scania.  

«L'intervento da svolgere prioritariamente – informa il vice sindaco Andrea Bondi – è il restauro delle mura storiche mentre la riqualificazione dei percorsi ciclopedonali delle vie Marconi e Scania sarà definito in funzione del residuo accertato rispetto ai 450 mila euro sul piatto, detratte ovviamente le spese di progettazione già sostenute e di realizzazione del restauro delle mura».

I lavori inizieranno sulle mura tra via Volturno e via Oberdan, all'altezza del percorso pedonale riqualificato lo scorso anno e proseguiranno subito dopo con il restauro del primo tratto di via Castelfidardo.


A sinistra e in altro il tratto di mura fra via Volturno e via Oberdano, a destra quello di via Castelfidardo

Inoltre, l'Amministrazione comunale delegherà all'ufficio Lavori Pubblici l'individuazione della soluzione progettuale per la riqualificazione dei percorsi pedonali in funzione, come si diceva, delle residue risorse da sottoporre poi anch'essa al parere alla Giunta comunale per l'approvazione. In particolare, su via Marconi l'Ufficio Tecnico individuerà quali opere assegnare a  FAP Investments e quali finanziare con risorse comunali.

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti