Libreria Atlantide: Veronica Galletta presenta "Nina sull'argine"

Pubblicata il 11 maggio 2022 | Biblioteche

Il primo maggio ha preso il via la seconda edizione di Castello: strade di parole, ciclo di incontri con l'autore a cura di libreria Atlantide in collaborazione con lo scrittore Alberto Alberici e con il patrocinio del Comune di Castel S. Pietro Terme. Anche in questa edizione la cultura, le parole, tornano ad essere proposte dal vivo attraverso la voce degli scrittori che saranno ospitati in alcuni angoli di Castel S. Pietro Terme, per cogliere le suggestioni dei luoghi. 

Per il secondo appuntamento del ciclo incontreremo Veronica Galletta, con il suo Nina sull'argine, Minimum Fax, semifinalista al Premio Strega 2022 e libro del mese di marzo a Fahrenheit - Rai Radio 3.

“La Galletta con una lingua asciutta, scarna, che pure si accende di tecnicismi, ci restituisce in filigrana temi diversi: il senso di solitudine, l'alienazione sul lavoro, la lotta con la natura nel tentativo di addomesticarla, l'impossibilità di raggiungere la perfezione. La costruzione di un argine si rivela quindi una metafora del nostro tempo, del senso di smarrimento e vulnerabilità individuale e collettivo che attraversa la nostra società”. Dalla motivazione con cui Gianluca Lioni ha proposto il libro al Premio Strega

La scheda del libro - Caterina è al suo primo incarico importante: ingegnere responsabile dei lavori per la costruzione dell'argine di Spina, piccolo insediamento dell'alta pianura padana. Giovane, in un ambiente di soli uomini, si confronta con difficoltà di ogni sorta: ostacoli tecnici, proteste degli ambientalisti, responsabilità per la sicurezza degli operai. Giorno dopo giorno, tutto diventa cantiere: la sua vita sentimentale, il rapporto con la Sicilia terra d'origine, il suo ruolo all'interno dell'ufficio. A volte si sente svanire nella nebbia, come se anche il tempo diventasse scivoloso e non si potesse opporre nulla alla forza del fiume in piena. Alla ricerca di un posto dove stare, la prima ad avere bisogno di un argine è lei stessa. È tentata di abbandonare, dorme poco e male. Ma, piano piano, l'anonima umanità che la circonda - geometri, assessori, gruisti, vedove di operai - acquista un volto. Così l'argine viene realizzato, in un movimento continuo di stagioni e paesaggi, fino al giorno del collaudo, quando Caterina, dopo una notte in cui fa i conti con tutti i suoi fantasmi, si congeda da quel mondo. Con una lingua modellata sull'esperienza, Veronica Galletta ha scritto un apologo sulla vulnerabilità che si inserisce in un'ampia tradizione di letteratura sul lavoro, declinandola in maniera personale.


Veronica Galletta è nata a Siracusa e vive a Livorno. Da ingegnere, ha lavorato quasi vent'anni per un ente pubblico. Con il romanzo "Le isole di Norman" (Italo Svevo ed. 2020) ha vinto il Premio Campiello Opera Prima. 

Roberta Tattini è presidente di Seacoop, società cooperativa nata nel 1986 che si occupa di servizi rivolti all'infanzia, al sostegno scolastico, ai giovani, alle persone disabili, agli anziani e alle persone affette da disagio psichico.

Prossimo appuntamento del ciclo: 
Venerdì 27 maggio 2022 – ore 16.30, Giardino degli Angeli, via Remo Tosi
Eliselle presenta Il collegio (Einaudi Ragazzi) intervistata da Nicole Meloni.

Dal 1 maggio, per partecipare non è più necessario il Green pass. Mascherine chirurgiche/FFpp2 sulla base della normativa vigente. Gli eventi all'aperto, in caso di pioggia, saranno rinviati o annullati. 

Prenotazione consigliata: via Tel.\WhatsApp – solo testo - 051 6951180, email: info@atlantidelibri.it o in libreria (anche per info).
Per i dettagli sui singoli appuntamenti: https://www.facebook.com/libreria.atlantide/

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti