“Noi facciamo, se voi faRETE!”: il Comune promuove la campagna di Osare Insieme

Pubblicata il 24 giugno 2021 | Servizi Sociali

Il Comune di Castel San Pietro Terme è al fianco dell'associazione Osare Insieme odv nel promuovere la campagna di crowdfunding del progetto faRETE che si propone di supportare famiglie e persone che vivono un momento di difficoltà, attraverso la creazione di una vera e propria rete di aiuto fatta di donne, uomini, professionisti, volontari, volontarie ma anche gente comune che desidera partecipare al sostegno. 

«L'Amministrazione comunale negli anni ha sempre collaborato con le associazioni del territorio coinvolte nella co-progettazione dei diversi progetti di O.S.A.Re (Ospitalità Sociale Assistita in Rete) -  afferma l'assessora al Welfare Giulia Naldi -. Oggi la collaborazione continua all'interno del progetto faRETE, che, oltre al sostegno del Comune, ha ricevuto finanziamenti anche con il Bando regionale di cui alla DGR n. 1826/2020. Il ruolo del Comune è quello di fare da antenna sul territorio, intercettando e segnalando le persone in difficoltà che non entrano in contatto con altri servizi di aiuto. Inoltre l'Amministrazione è coinvolta in incontri periodici, per seguire l'andamento dei percorsi e soprattutto per analizzare i bisogni del territorio, al fine di attivare e coordinare politiche sociali adeguate, sempre garantendo l'autonoma iniziativa dell'associazione Osare e delle altre associazioni coinvolte». 

«Il progetto “faRETE” – spiegano gli organizzatori - nasce per fornire sostegno mirato a quei nuclei familiari, all'interno del Comune di Castel San Pietro Terme e del Circondario Imolese, non seguiti dai Servizi Sociali perché non ancora gravemente disagiati, ma che a causa della crisi economica si trovano in una situazione di precarietà finanziaria che, se non assistita in tempo, può portarli verso difficoltà economiche e relazionali. Oggi la pandemia da Covid-19 ha posto in modo ancor più marcato l'accento sui livelli di povertà, che stanno aumentando coinvolgendo nuove fasce di popolazione. Laddove le misure di sostegno al reddito e alle imprese non arrivano o non sono sufficienti, si ha la necessità di rimodulare i sistemi di aiuto tradizionali. In questo contesto, il progetto “faRETE” ha l'ambizione di inserirsi in quei vuoti che si sono venuti a creare, attraverso un accompagnamento complessivo dei più fragili a recuperare una situazione di benessere». 

In particolare l'obiettivo è di raccogliere fondi per dare un sostegno completo a 5 nuove famiglie per un intero anno, grazie al “faRETE Starter Pack”, che offre aiuto nella gestione della casa, un tutoring costante, un team di professionisti e, la colonna portante del progetto, la Rete. 

Il progetto si fonda infatti su una nuova metodologia di lavoro basata sulle teorie della Community Care, sulla Rete di Fronteggiamento, sull'Empowerment, sul counseling di tipo Analitico Transazionale e sul Money Tutoring. Tutte le persone che saranno aiutate dal progetto avranno una parte attiva nella sua realizzazione, in modo da riacquistare fiducia nel futuro, donando i mezzi per tornare a vivere in autonomia.

«Il tuo contributo – è l'appello degli organizzatori - permette al progetto faRETE di rendere la vita leggera per chi sta affrontando un momento che invece è pesante, una montagna che senza i giusti aiuti può sembrare invalicabile. Il progetto può sostenere persone e famiglie vicine a te, con discrezionalità e professionalità! E' con questo spirito che il nostro motto è “Noi facciamo, se voi faRETE!”».

Info e adesioni: https://www.ideaginger.it/progetti/noi-facciamo-voi-farete.html

Chi è il promotore della campagna?
La prima vera e propria progettazione targata O.S.A.Re (Ospitalità Sociale Assistita in Rete) vede la luce nel 2012; nasce per venire incontro all'esigenza di fornire sostegno specifico a quelle che al tempo erano le nuove povertà. Negli anni il progetto si è allargato, raccogliendo l'adesione di varie realtà del territorio. Le diverse evoluzioni del progetto O.S.A.Re hanno portato alla costituzione dell'Associazione Osare Insieme ODV (ottobre 2020).  
Per enfatizzare la Rete, la vera forza del progetto, si è scelto di costituire un'associazione di secondo livello, cioè un'associazione di associazioni. Le fondatrici sono: la Tenda di Abraham ODV, Camminando Insieme APS, Volontariato di Servizio ODV e AVIS comunale di Castel S. Pietro T. ODV, ma i partner che aderiscono al progetto sono 17 fra enti istituzionali (Comune di Castel S. Pietro T. e ASP Circondario Imolese) e Enti del Terzo Settore.  
Info: osareinsieme@gmail.com

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti