Pronto Sindaco: si raccolgono le adesioni all'incontro di martedì 19

Pubblicata il 16 gennaio 2021 | Attività produttive e Commercio

C'è grande interesse e attesa per il terzo incontro di “Pronto Sindaco!”, il nuovo servizio istituito dal sindaco Fausto Tinti per rafforzare la vicinanza dell'Amministrazione comunale ai bisogni della Città e mitigare gli impatti della pandemia attraverso un dialogo continuo con imprese e terzo settore. Per partecipare alla riunione virtuale in programma martedì 19 gennaio alle ore 20, sono infatti già una trentina le richieste di ricevere il link arrivate fino ad oggi all'indirizzo di posta elettronica prontosindaco@comune.castelsanpietroterme.bo.it, e oltre la metà provengono da realtà che non avevano partecipato ai primi due incontri.

A differenza delle prime due riunioni del 2 e 3 novembre, che complessivamente avevano registrato la presenza di 44 rappresentanti delle associazioni di volontariato e delle consulte territoriali, una decina fra referenti delle associazioni di categoria e singoli professionisti del territorio, questa volta l'appuntamento si terrà in forma congiunta e sulla piattaforma digitale Meet (anziché Lifesize), per poter accogliere anche a chi non è riuscito a partecipare le prime volte. 

«In attesa della manovra di Bilancio, che darà le prossime linee di intervento per Castel San Pietro Terme – sottolinea il sindaco Fausto Tinti –, convochiamo una nuova riunione di “Pronto Sindaco!” per allargare ulteriormente la platea del confronto e fissare le modalità più adeguate al raggiungimento dei nostri obiettivi: dare una risposta a chi ha più sofferto a causa di questa pandemia e rendere il nostro territorio sempre più competitivo e attrattivo. Ringrazio volontariato e sistema economico che hanno stretto un patto di mutuo aiuto reciproco: l'uno mettendosi a disposizione delle fasce di popolazione più fragili, l'altro rendendosi protagonista di donazioni e azioni di solidarietà che hanno conosciuto una vera esplosione durante il periodo natalizio. Il Covid ci ha costretto a resettarci, ma l'intento di volersi dare una prospettiva di lungo periodo, per tutta la durata del mandato, resta. Previa consultazione del Consiglio comunale e delle Commissioni consiliari, l'idea è quella di costruire un piano partecipato che ci conduca ad una ripartenza che assicuri prima la tenuta dell'intera Comunità e poi il suo rilancio».

Gli obiettivi di “Pronto Sindaco!” sono: 
1)      il mantenimento di un osservatorio permanente sui bisogni sanitari, sociali, psicologici ed economici della Città che sia anche in grado di coglierne l'evoluzione nei mesi a venire
2)      la predisposizione risposte condivise per far fronte alle principali sofferenze sociali (focus su giovani e anziani) ed economiche già in atto e che via via si presenteranno;
3)      la stesura di un piano di marketing territoriale per il rilancio di Castel San Pietro Terme a partire dall'imminente apertura di un ufficio turistico dedicato che migliorerà le relazioni strategiche col Nuovo Circondario Imolese e con il Comune di Bologna e dalla creazione di una piattaforma collettiva di e-commerce che faccia da vetrina per tutte le attività, grandi e piccole;
4)      il potenziamento della programmazione culturale, sociale e sportiva per riaccendere la fiducia attraverso la valorizzazione dei luoghi di aggregazione (centri sociali e giovanili, biblioteche e ludoteche...) e prevedendo la creazione di una “Casa” delle associazioni;
5)      cogliere le nuove sfide della digitalizzazione, con il completamento dell'infrastrutturazione del territorio;
6)      puntare sulla sostenibilità ambientale e trasformarla in opportunità sociale ed economica, attraverso la rigenerazione e messa in sicurezza del territorio e la partecipazione a bandi per reperire risorse e partner.

Nella prima fase del confronto svoltasi ai primi di novembre, nonostante le difficoltà derivanti dal protrarsi dell'emergenza sanitaria, le associazioni del terzo settore e le imprese avevano dimostrato di continuare a resistere; le prime continuando a mantenere il proprio ruolo, seppur ridimensionato, nell'organizzazione di iniziative che rispondano alle diverse esigenze di socialità della cittadinanza; le seconde cercando di tenere a galla le proprie attività economiche nonostante le crescenti difficoltà e il limitato aiuto derivante dai ristori di Stato, tanto che la maggioranza di esse aveva auspicato che il Comune potesse valutare lo stanziamento di contributi ad hoc a sostegno del tessuto cittadino.

Per ricevere il link scrivere a: prontosindaco@comune.castelsanpietroterme.bo.it.

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti