Gestione dei rifiuti urbani e assimilabili - Raccolta dei rifiuti urbani

Uffici: Ambiente

Modalità

A Castel San Pietro Terme a partire dalla fine di febbraio/inizio marzo 2018 cambia il sistema di raccolta dei rifiuti urbani. Il progetto, promosso dal Comune in collaborazione con Hera, ha l'obiettivo di aumentare la raccolta differenziata, per dare il contributo della città alla salvaguardia dell'ambiente e delle sue risorse, per recuperare e riciclare quanta più materia possibile, in vista anche dell'obiettivo del 79% di raccolta differenziata fissato dal Piano Regionale sui Rifiuti al 2020 per i comuni di pianura.

Per illustrare gli aspetti legati alla nuova organizzazione dei servizi nella città è stata inviata una apposita lettera a tutti i cittadini e attività, invitandoli a partecipare alle assemblee in programma dal 4 al 14 dicembre 2017.

Nella nuova organizzazione:
  • i cassonetti sono raggruppati in postazioni chiamate Isole Ecologiche di Base - IEB (per la collocazione, si possono consultare le mappe allegate in fondo a questo articolo);
  • in ciascuna postazione si trovano tutti i contenitori per la raccolta differenziata (organico, potature, plastica/lattine, vetro, carta/cartone) e quello per l'indifferenziato;
  • per aprire i contenitori si deve utilizzare una tessera data in dotazione (fino al 28 maggio 2018 apertura libera per abituarsi alle nuove modalità);
  • il cassonetto dei rifiuti indifferenziati è dotato di calotta, un'apertura volumetrica che permette il conferimento di una determinata quantità di rifiuto.
Inoltre, tra le novità più importanti ci sono:
  • l'introduzione della raccolta dell'organico e la sostituzione del sacco per carta e cartone con uno specifico cassonetto stradale;
  • l'utilizzo di due contenitori distinti, uno per il solo vetro e l'altro per plastica/lattine insieme, in sostituzione dell'attuale campana unica per i tre rifiuti.
  • Le tessere in dotazione potranno essere utilizzate in tutti i cassonetti installati nell'intera città e tutte le volte che si vuole, senza limiti.
Vista la loro specificità, nelle zone artigianali/industriali della città la riorganizzazione avrà caratteristiche diverse.

A partire da gennaio un informatore ambientale di Hera passerà dalle abitazioni e dalle attività della città per consegnare il materiale per fare la raccolta differenziata, tra cui le tessere e l'opuscolo sui nuovi servizi.

Per ulteriori informazioni sulla raccolta differenziata, cliccare sui seguenti link:

Gruppo Hera - La raccolta nel tuo comune

Dove si buttano gli abiti usati? E le assi da stiro? Come puoi segnalare un cassonetto troppo pieno o danneggiato? Porti un materiale alla stazione ecologica e vuoi sapere gli eventuali sconti previsti sulla tassa comunale dei rifiuti?
Il Rifiutologo risponde a tutte le tue domande.
Scopri le iniziative di Hera per l'economia circolare e dove va a finire la tua raccolta differenziata

Normativa

  • Gestione dei rifiuti urbani e assimilati

    File PDF