Richiesta di residenza in una convivenza anagrafica

Uffici: Servizi anagrafici, Elettorale, Statistica e Censimenti

Descrizione procedimento

La convivenza è un insieme di persone normalmente coabitanti per motivi religiosi, di cura, di assistenza, militari, di pena e simili, aventi dimora abituale nella stessa abitazione di convivenza.

Il Responsabile della convivenza presenta la domanda di iscrizione anagrafica allo Sportello Dedicato Anagrafe del Comune per i suoi ospiti che si trasferiscono nella convivenza stessa e vi fissano la propria dimora abituale (il trasferimento deve essere già avvenuto o concomitante alla richiesta)

Atti e documenti da allegare all'istanza e modulistica necessaria

Documento di identificazione in corso di validità del Responsabile della Convivenza che deve sottoscrivere il modulo e dei componenti maggiorenni che si trasferiscono.

Da presentare o inviare allo Sportello dedicato Anagrafe agli indirizzi sottoindicati per raccomandata, per fax o per via telematica.    

Quest'ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni:

a) che la dichiarazione sia sottoscritta con  firma digitale;

b) che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;

c) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante.

d) che la copia della dichiarazione recante la firma autografa del dichiarante sia acquisita mediante scanner e trasmessa tramite posta elettronica semplice.

Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d'identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.

Modulistica:

Modulo richiesta residenza in una convivenza (Allegato a fondo pagina)

Modalità per avere informazioni relative ai procedimenti in corso

Orari e sedeOrario Ufficio Anagrafe

Termine per conclusione

Accoglimento dell'istanza: entro 2 giorni lavorativi dalla richiesta (per legge) salvo irricevibilità o, in mancanza, silenzio assenso al 45° giorno dalla richiesta, salvo preavviso di rigetto ai sensi art. 10-bis l.241/1990.

SCIA / Silenzio Assenso

Strumenti di tutela dell'interessato

strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti da legge in favore dell'interessato ovvero nei casi di adozione provvedimento oltre termine predeterminato per conclusione + modi per attivarli

Servizio Online

No

Modalità pagamento - Contribuzione Ente - Costo utente

non ci sono costi per il cittadino

Normativa

Legge anagrafica 24/12/1954 n. 1228 - Regolamento Anagrafico DPR 30/5/1989 n.223 - D.L. 5/2012 convertito in l. 35/2012

ISTAT Metodi e norme 1992

Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo

Ai sensi art.2 comma 9 bis della l. 241/1990 e s.m.i. in caso di inerzia e trascorsi inutilmente i termini per la conclusione del procedimento, il richiedente può rivolgersi al Dirigente Area Servizi Amministrativi o al Segretario generale

Customer satisfaction

No

Modulistica

  • AG - Dichiarazione di residenza resa dal responsabile della convivenza

    File PDF File RTF