Ausl: Sanzioni per mancata disdetta di visite ed esami, dal 1 agosto si riparte

Pubblicata il 27 luglio 2021 | Salute

Ritorna dal 1 agosto 2021 la sanzione per mancata o tardiva disdetta delle prenotazioni di visite ed esami specialistici. 
Introdotte dall'articolo 23 della legge regionale 2/2016, le sanzioni a carico dei cittadini che mancano all'appuntamento sanitario prenotato e non disdetto, o disdetto in ritardo, senza produrre giustificazione idonea, erano state sospese ad avvio del periodo pandemico, nel febbraio 2020.

Ma se ottenere una prestazione sanitaria nei tempi appropriati è un diritto del cittadino, presentarsi all'appuntamento o disdirlo lasciando il posto ad un'altra persona in attesa, è un dovere. 

Questa la ratio della normativa regionale che riguarda tutti gli assistiti, anche chi ha diritto all'esenzione per reddito, patologia o invalidità.
L'importo della multa è pari al ticket previsto per la fascia di reddito più bassa, fino al tetto di 36,15 euro, ad eccezione della chirurgia ambulatoriale per cui il tetto è di 46,15 euro,  a cui si sommano le spese postali.
Il cittadino può giustificare la mancata o ritardata disdetta solo per motivi imprevedibili, oggettivi e documentabili  (motivi di salute, incidente stradale, eventi meteorologici estremi, lutto recente di parente prossimo ecc.). 

La prenotazione va disdetta almeno 2 giorni lavorativi (domenica e festivi esclusi) prima della giornata dell'appuntamento: data ed ora massima per disdire senza incorrere nella multa sono esplicitate chiaramente nel foglio di prenotazione insieme a tutte le informazioni necessarie per evitare la sanzione. 

Inoltre, per ricordare al cittadino la sua prenotazione e permettergli di disdirla in tempo utile e con grande semplicità, sarà riattivato per tutte le prestazioni il richiamo telefonico automatico che, nel rammentare con 7 giorni di anticipo l'appuntamento, permetterà all'assistito di non confermare la prenotazione ossia di disdirla.  

Ma cancellare o spostare un appuntamento prenotato è anche possibile:
·         chiamando il CUP telefonico al Numero Verde 800 040606 attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, inserendo il codice prenotazione e la data di nascita del cittadino prenotato.
·         agli sportelli CUP aziendali
·         in tutte le  farmacie e parafarmacie
·         attraverso il proprio fascicolo sanitario elettronico o il sito CupWeb o la App ER Salute

Gli utenti che non si sono presentati all'appuntamento per uno dei motivi previsti dalla normativa, sono tenuti a produrre il modulo giustificativo presente sul sito dell'ASL di Imola, debitamente compilato e firmato, allegando la documentazione comprovante, secondo le seguenti modalità:
-       tramite Raccomandata con ricevuta di ritorno all'indirizzo: Amministrazione Servizi Sanitari – AUSL di Imola, Viale G. Amendola, n° 8 – 40026 IMOLA (BO)
-       all'indirizzo di Posta Elettronica Certificata: amm.servsanitari@pec.ausl.imola.bo.it
-       tramite fax al n° 0542604456
-       registrato nell'apposito form sul sito aziendale https://www.ausl.imola.bo.it/ che sarà reso disponibile dal 1 agosto 2021.

COMUNICATO STAMPA A CURA DELL'AUSL DI IMOLA

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti