Tutto bene nei primi giorni di riapertura dei mercati alimentari

Pubblicata il 29 aprile 2020 | Agricoltura

Accesso in sicurezza, ordinato e sotto controllo, e grande apprezzamento da parte di cittadini e operatori: è stata decisamente positiva la riapertura dei primi mercati alimentari nel territorio del Comune di Castel San Pietro Terme. Il primo a partire, lo scorso lunedì 27 aprile, è stato il settore destinato alla vendita dei soli prodotti alimentari all'interno del mercato tradizionale del lunedì mattina nel Capoluogo, seguito mercoledì 29 pomeriggio dal mercato contadino di Osteria Grande.

Lunedì mattina a Castel San Pietro Terme erano presenti una decina di bancarelle, che sono state radunate tutte in via Mazzini e via Curiel, lasciando così aperte al traffico via Cavour e via Matteotti. La Polizia Locale con il supporto dei volontari dell'associazione Città Sicura ha blindato gli accessi all'area e ha fatto entrare solo persone che indossavano la mascherina, regolarmente distanziate e sempre in numero limitato, in modo da non creare assembramenti.

Una decina anche gli operatori che hanno aderito al mercato contadino, che si è svolto come di consueto nella piazza del Centro Commerciale di Osteria Grande, con le stesse modalità del mercato del lunedì a Castello (nella foto: la Polizia Locale controlla l'accesso all'area del mercato).

Sempre a Osteria Grande, nella mattina di sabato 2 maggio è prevista la presenza di tre bancarelle alimentari che fanno parte del mercato tradizionale della frazione.

Invece per il Farmer's Market Bertella del venerdì pomeriggio bisognerà attendere l'8 maggio, perché il venerdì di questa settimana coincide con la festività del 1° maggio.

«Con queste riaperture, ricominciamo ad attivare la filiera alimentare, che è una delle priorità indicate dalla Regione Emilia-Romagna – afferma il sindaco Fausto Tinti –. Anche le associazioni di categoria del commercio e dell'agricoltura hanno dato parere favorevole. E' il primo passo verso quella che dovrà essere una transizione culturale, che sposti l'attenzione dai divieti alla corresponsabilità dei cittadini, per riconquistare gradualmente nella quotidianità cittadina una nuova normalità di convivenza con il virus. Ringrazio commercianti e cittadini per la responsabilità dimostrata nei primi giorni di riapertura dei mercati alimentari. Tutto si è svolto al meglio, sotto gli occhi attenti e vigili della Polizia Locale e dei volontari di Città Sicura, anche grazie alla collaborazione di tutti. Continuiamo così».

La riapertura in via sperimentale dei mercati alimentari, stabilita dall'Amministrazione Comunale di Castel San Pietro Terme con la delibera n. 61 del 23-04-2020, in base alle disposizioni dell'ordinanza regionale n. 66 del 22-04-2020, offre diversi vantaggi, in un'ottica di contenimento della diffusione del contagio da Covid-19, come la riduzione degli spostamenti di persone per gli approvvigionamenti alimentari, la riduzione delle code e quindi dell'esposizione al rischio in particolare delle persone con fragilità e la possibilità di approvvigionamento di prodotti alimentari in ambiente aperto.

Tutti gli operatori presenti nei mercati devono indossare mascherine e guanti. Inoltre non sono ammessi a partecipare i cosiddetti “operatori spuntisti”, ma esclusivamente i titolari di posteggio.

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti