Ambiente Oggi e(') Domani: sabato 20 si inaugura la mostra fotografica di Jacopo Pasotti

Pubblicata il 18 novembre 2021 | Ambiente ed Energia

Dopo i primi tre incontri con esperti e studiosi, il ciclo “Ambiente Oggi e(') Domani” prosegue con la mostra fotografica “Un futuro vulnerabile. Storie di comunità locali in un pianeta che cambia” di Jacopo Pasotti, che si inaugura sabato 20 novembre alle ore 18 alla Sala espositiva di via Matteotti 79. 

La mostra resterà aperta domenica 21 dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19 e lunedì 22, martedì 23 e mercoledì 24 dalle 17 alle 19. Ad assicurare le aperture saranno i ragazzi e le ragazze della Commissione giovani, nell'ambito del loro impegno per l'ambiente, dichiarato fin dal primo incontro (info: 051 694112).

In esposizione ci sarà una selezione di 24 fotografie scattate da Jacopo Pasotti in una serie di reportage in diversi Paesi dell'Asia sui “Sustainable Development Goals” (obiettivi di sviluppo sostenibile) definiti dall'Organizzazione delle Nazioni Unite come strategia “per ottenere un futuro migliore e più sostenibile per tutti”. 
La ricerca di Pasotti si è concentrata sulle comunità umane che stanno sperimentando pratiche di adattamento in un contesto globale di degrado ambientale e climatico. Pescatori che hanno adottato pratiche di acquacoltura in Madagascar, pastori nomadi mongoli che si sono uniti in nuclei di auto-sostegno per far fronte alle avversità climatiche, contadini bengalesi che hanno riscoperto il sistema di giardini galleggianti come adattamento ad inondazioni più frequenti. Sono casi esemplari di gestione comune e sostenibile delle risorse da cui dipende la loro sicurezza alimentare e non solo. Piccole idee, nate da pochi, ma supportate da ricerche scientifiche, e che possono essere esempi in grado di diffondersi e svilupparsi su scala globale.
Info: www.jacopopasotti.com -  Instagram/Twitter @jacopaso



Jacopo Pasotti è giornalista, fotografo e scrittore. Dal polo nord, all'Antartide, dall'Indonesia alla Amazzonia racconta di società umane e di natura. È stato inviato in Antartide per il National Geographic e collabora con diverse testate nazionali ed internazionali. Nel 2011 ha ricevuto il Premio Piazzano per il Giornalismo Scientifico. Ha da poco pubblicato “Cambiamento Climatico”, per Scienzaexpress (Trieste).

Il ciclo “Ambiente Oggi e(') Domani”, nato per aumentare la consapevolezza sul surriscaldamento globale e per promuovere azioni e pratiche di contrasto, è promosso dagli assessorati all'Ambiente e alla Cultura del Comune di Castel San Pietro Terme e dalle Biblioteche comunali, in collaborazione con la libreria indipendente Atlantide, e si svolge in diverse sedi con la presenza di autori, docenti, relatori e altri soggetti impegnati a diverso titolo. Le registrazioni degli incontri vengono pubblicate nei giorni successivi sul canale Youtube del Comune: https://www.youtube.com/user/comunecspt.

Il quarto e ultimo incontro del ciclo si terrà venerdì 26 novembre alle ore 20,30 alla libreria Atlantide, dove Gabriele Bertacchini presenterà “Il pesce è finito”, Infinitoedizioni (2021), con relatore Fabrizio Dondi. Green pass obbligatorio (info e prenotazioni 051 6951180).

Sono inserite nel ciclo due rassegne a cura di Leo Scienza organizzate nelle biblioteche di Castel San Pietro Terme e Osteria Grande: “Pianeta Terra che storia fantastica!” con teatro, giochi di gruppo, esperimenti scientifici e caccie al tesoro in 8 incontri con le scuole e 2 incontri aperti al pubblico, e “Tecnoscienza”, laboratori scientifici riservati alle scuole (info: 051 940064).

Inoltre a novembre e dicembre Francesca Casadio Montanari tiene sul web il percorso “Natura tra le pagine”, lezioni rivolte a docenti ed educatori (info: 051 940064).

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti