Auser: grazie a cittadini e imprese per i prodotti donati alle persone in difficoltà

Pubblicata il 25 gennaio 2021 | Volontariato sociale

Sempre all'opera con tante iniziative nel sostenere le famiglie in difficoltà, gli instancabili volontari dell'Auser di Castel San Pietro Terme hanno intensificato i loro sforzi in questo periodo di emergenza, anche al fianco del Centro operativo comunale di Protezione Civile, ricevendo un prezioso sostegno dalle tante donazioni giunte da attività economiche e cittadini. 

«Il presidente di Auser Volontariato Imola-Odv, la referente e tutti i volontari di Auser di Castel San Pietro Terme desiderano ringraziare le attività che in questo periodo hanno regalato prodotti: Istituto Scappi, Rosticceria Roffy, Farmacia Comunale, Osservatorio Nazionale Miele, Fattoria Verde, Crème de la Crème – affermano dall'associazione castellana -. Un grazie particolare al nostro sindaco Fausto Tinti per aver dato l'opportunità, anche in seguito alla segnalazione al confronto di “Pronto Sindaco!”, di ritirare decine di migliaia di prodotti offerti dal Gruppo Spar presso Interspar a Bologna e AsterCoop-Despar alla Ca' Bianca, che sono stati suddivisi in parti uguali fra Auser e Caritas e vengono distribuiti alle persone in difficoltà».



Inoltre, durante il periodo natalizio, tanti sono stati i castellani che hanno donato prodotti nelle ceste o ai tavoli delle associazioni Auser e Caritas allestiti sotto il portico della solidarietà all'angolo fra piazza XX Settembre e via Matteotti in collaborazione con Comune e Pro Loco.



Importante anche il contributo giunto da Coop Alleanza 3.0, non solo attraverso le collette di prodotti alimentari e materiale didattico per le famiglie in difficoltà: nel periodo natalizio i consiglieri castellani hanno devoluto all'Auser 500 euro in buoni per l'acquisto di prodotti alimentari e di prima necessità a favore delle famiglie bisognose del territorio comunale. 

Da ricordare anche le convenzioni in corso con le attività commerciali che consegnano quotidianamente o periodicamente prodotti alimentari da inserir nelle famose sportine per le famiglie bisognose segnalate da ASP all'interno del protocollo comunale “Aggiungi un posto a tavola” che vede coinvolte 12 associazioni ed enti benefici. L'ultima in ordine di tempo è stata quella sottoscritta a dicembre con Coop Reno di Osteria Grande, che si è aggiunta a quelle già in corso con Panificio Stanziani, Forno Pasticceria Bertella e L'Orto del Contadino.

Infine, anche se le restrizioni non hanno consentito di tenere i vari festeggiamenti natalizi e della befana, l'Auser è riuscita comunque a essere presente, offrendo un dolcetto a tutti gli ospiti di centri diurni e strutture protette, ceste sostanziose con incluso un panettone per gli utenti degli appartamenti protetti e buoni pasto per gli utenti inviati da Asp.



«Non mi stancherò mai di dirlo – sottolinea il sindaco Fausto Tinti –: Castel San Pietro Terme vanta  una comunità unita e generosa. Grazie, grazie a tutti, volontariato e tessuto economico, per aver stretto questo virtuoso patto di mutuo aiuto reciproco che ha raggiunto il culmine del suo prezioso valore durante il periodo natalizio. Spero che questo dialogo fra chi ha e chi non ha prosegua a lungo e continui a scaldare il cuore della nostra Città».

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti