Ausl: raccomandazioni alle persone in quarantena domiciliare

Pubblicata il 19 gennaio 2021 | Salute

L'Ausl di Imola - Dipartimento di Sanità Pubblica, UOC Igiene e Sanità Pubblica, SSU Prevenzione Malattie Infettive, vaccinazioni ed Epidemiologia - ha pubblicato le seguenti raccomandazioni rivolte alle persone per le quali è stata disposta la quarantena (permananze domiciliare con isolamento) per contatto a rischio nella collettività scolastica.

La persona in isolamento (in quanto caso confermato o contatto stretto di un cas ) e i conviventi devono seguire le raccomandazioni durante l'intero periodo per il quale è stata disposta la quarantena da parte del Dipartimento di Sanità Pubblica.

La persona in quarantena deve:
• Rimanere al proprio domicilio, senza uscire di casa ed evitando contatti anche con i conviventi; evitare di stare nella stessa stanza con i conviventi e di spostarsi all'interno dell'abitazione, in ogni caso mantenere una distanza non inferiore a 2 metri dagli altri;
• Utilizzare una stanza e un bagno non condivisi con altre persone, arieggiando frequentemente i locali. Se non è possibile l'uso esclusivo di un bagno, dopo ogni utilizzo deve essere effettuata una disinfezione delle superfici e dei sanitari con prodotti
disinfettanti idonei (es: candeggina diluita, ecc) e il locale deve essere arieggiato prima dell'accesso delle altre persone;
• Non condividere con i conviventi gli oggetti (ad es telefono cellulare, personal computer, auricolari, cuffie, penne, libri, fogli, etc…) o disinfettarli accuratamente dopo l'uso da parte della persona in quarantena;
• Assicurare di essere raggiungibile telefonicamente per la sorveglianza effettuata dall'operatore di sanità pubblica;
• Misurarsi la temperatura 2 volte al giorno (mattina e sera) e se ha la sensazione di avere la febbre;

Comparsa o aggravamento dei sintomi
Se compaiono sintomi (febbre, tosse, sintomi respiratori) la persona in quarantena deve avvertire immediatamente il proprio medico curante e:
• Continuare a mantenersi isolata dagli altri conviventi e indossare una mascherina. La mascherina non deve essere toccata o manipolata durante l'uso. Se la mascherina si bagna o si sporca di secrezioni, deve essere cambiata. Dopo l'uso deve essere eliminata e bisogna lavarsi accuratamente le mani;
• Rimanere nella propria stanza con la porta chiusa garantendo un'adeguata aerazione;
• Non andare direttamente né in ambulatorio né al Pronto Soccorso ed aspettare le indicazioni del proprio medico e/o dell'operatore di Sanità Pubblica, in caso di urgenza chiamare il 118. La persona in quarantena sarà contattata telefonicamente da operatori sanitari del Dipartimento di Sanità Pubblica che seguiranno l'eventuale evolversi dei sintomi,

Indicazioni sia per la persona in quarantena che per i conviventi

• Sia la persona in quarantena che i conviventi devono seguire una scrupolosa igiene delle mani, utilizzando acqua e sapone o, se non è possibile, utilizzando un gel a base idroalcolica; la persona in quarantena utilizzi preferibilmente asciugamani di carta usa e getta o asciugamano dedicato ad uso esclusivo.

E' di particolare importanza l'igiene delle mani nelle seguenti situazioni:
• dopo aver usato il bagno e ogni volta che le mani sembrano sporche;
• prima e dopo la preparazione di cibo e prima di mangiare;
• a seguito di tosse e starnuti (si ricorda che durante tosse e starnuti occorre coprire la bocca e il naso con fazzoletti di carta o con l'interno del gomito).

Pulizia dei locali e lavaggio biancheria
• Pulire quotidianamente le superfici più frequentemente toccate (comodini, letto e altri mobili della camera da letto della persona in quarantena), usando un normale disinfettante domestico contenente soluzione di candeggina diluita; usare guanti
monouso durante la pulizia;
• Pulire e disinfettare le superfici del bagno e dei sanitari (lavandino, wc, bidet, vasca/doccia) almeno una volta al giorno e dopo ogni utilizzo della persona in isolamento con un normale disinfettante domestico contenente una soluzione di candeggina diluita;
• Dopo l'uso del WC chiudere sempre la tavoletta prima di azionare lo scarico, per evitare aerosol;
• La biancheria della persona in quarantena (vestiti, lenzuola, asciugamani e teli da bagno) va tenuta in contenitore/sacchetto separato in attesa di essere lavata; lavare tale biancheria in lavatrice a 60–90° C (meglio 90°C) con uso di comune detersivo;
• Le stoviglie utilizzate dalla persona in quarantena si possono lavare in lavastoviglie o a mano con acqua calda e detergente per piatti.

Rifiuti
Il materiale di rifiuto generato da persone in quarantena (fazzoletti di carta già usati, mascherine chirurgiche usate, asciugamani usa e getta, eventuali guanti a perdere, ecc…) deve essere collocato in sacchetto dei rifiuti dedicato e posto nella stanza della persona in isolamento, chiuso prima dello smaltimento con gli altri rifiuti domestici (rifiuti indifferenziati).

Azienda Unità Sanitaria Locale di Imola
www.ausl.imola.bo.it

Allegati

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti