Contributi per la pratica sportiva di bambini e ragazzi a 80 famiglie castellane

Pubblicata il 27 ottobre 2020 | Sport

Sono 80 le famiglie castellane che potranno usufruire dei contributi per sostenere la pratica motoria e sportiva di bambini e ragazzi (voucher sport) messi a disposizione della Regione Emilia Romagna e assegnati con un bando sovracomunale dell'Asp del Circondario imolese.
Per ottenere l'erogazione del contributo le famiglie ammesse dovranno presentare la documentazione richiesta dal bando entro il 10 novembre 2020, pena l'esclusione dalla graduatoria. 

«In questo momento di difficoltà, i voucher per lo sport messi a disposizione dalla Regione sono un'importante opportunità per le famiglie e un modo concreto per sostenere la pratica sportiva giovanile» afferma il consigliere delegato allo Sport Andrea Dall'Olio.  

«Purtroppo a causa della diffusione del virus che anche sul nostro territorio ha ricominciato a correre, sono state sospese fino al prossimo 24 novembre le attività di palestre, piscine e tutti gli sport di contatto - sottolinea il sindaco Fausto Tinti -. Proprio per questo il voucher sport è un sostegno fondamentale per quelle famiglie che, nonostante le difficoltà economiche, avevano scelto di garantire comunque ai propri figli una pratica così importante per il buon sviluppo psico-fisico nella fase di crescita, tanto più in un momento di grande paura e incertezza quello che stiamo vivendo, e di cui i loro figli non potranno godere appieno. Nella speranza che la curva epidemiologica ci consenta presto di ritornare a praticare i nostri sport preferiti, ringrazio le associazioni sportive e i gestori degli impianti e delle palestre per gli sforzi e gli investimenti che avevano messo in campo per assicurare la riapertura in sicurezza».

Le graduatorie provvisorie sono pubblicate con indicazione del numero di protocollo della domanda e delle iniziali del richiedente nel sito dell'Asp: https://aspcircondarioimolese.bo.it/news/evidenza/voucher-sport-graduatorie-provvisorie#null

Gli esclusi dalla graduatoria potranno presentare ricorso entro il 21 novembre 2020. 

Il bando per assegnare questi contributi – scaduto il 28 settembre scorso - era rivolto alle famiglie con minori di età compresa tra i 6 e i 16 anni o con giovani con disabilità di età compresa tra i 6 e i 26 anni che li hanno iscritti a corsi, attività e campionati sportivi organizzati da Associazioni e Società sportive dilettantistiche iscritte al Registro Coni e al Registro parallelo CIP. Le famiglie dovevano anche avere ISEE ordinaria compresa tra 3.000 e 17.000 euro per i nuclei fino a tre figli, ovvero fino a 28.000 euro per i nuclei con 4 e più figli.

I voucher disponibili per le famiglie residenti nel Comune di Castel San Pietro Terme erano in tutto 101 (92 più 9 riservati alle famiglie numerose), per una somma complessiva di 15.150 euro.

Verrà stabilito, in sede di conferenza dei sindaci del Nuovo Circondario Imolese come utilizzare le risorse che non saranno assegnate con la graduatoria definitiva,

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti