Medaglia pro patria della Repubblica di Polonia conferita al sindaco Fausto Tinti

Pubblicata il 24 settembre 2021 | News

Il sindaco di Castel San Pietro Terme Fausto Tinti ha ricevuto la Medaglia pro patria della Repubblica di Polonia per l'impegno profuso nel valorizzare la memoria delle gesta e del sacrificio eroico del 2° Corpo d'Armata Polacco guidato dal Generale Anders  per la Liberazione dell'Italia. 

Il conferimento dell'onorificenza è avvenuto nel corso della cerimonia tenuta  ieri, giovedì 23 settembre, in occasione della visita della delegazione polacca giunta a Castel San Pietro Terme nell'ambito delle celebrazioni dell'80° anniversario della formazione del secondo Corpo d'armata polacco. 

«E' un riconoscimento all'intera Città – afferma il sindaco Fausto Tinti -, al Consiglio Comunale e alla Giunta Comunale, alle associazioni che affiancano e sostengono l'Amministrazione nel percorso e negli eventi di valorizzazione di tale memoria, in particolare l'Associazione Nazionale Partigiani Italiani Sezione di Castel San Pietro Terme e l'associazione Terra Storia Memoria, le associazioni combattentistiche Alpini e Carabinieri e la Croce Rossa Italiana con le sezioni di Castel San Pietro Terme, alle forze dell'Ordine in particolare la Compagnia dei Carabinieri di Imola e la stazione dei Carabinieri di Castel San Pietro Terme comandate rispettivamente dal Maggiore Andrea Oxilia e dal Luogotenente Pierluigi Raimondo, e la Polizia Locale Municipale con il suo Comandante Leonardo Marocchi».

«Dedico questa medaglia – conclude il sindaco - a Ennio Frabboni, presidente onorario della sezione ANPI di Castel San Pietro Terme, e a Bruno Solaroli, già presidente dell'ANPI di Imola, quali testimoni e maestri di questo impegno».



La delegazione polacca era guidata dal Ministro Jan Jozef Kasprzyk - Ufficio per i Reduci di Guerra e le Vittime di Persecuzione, l'Ambasciatore della Repubblica di Polonia in Roma Maria Anders e il Console Generale della Repubblica di Polonia in Milano Adrianna Siennicka.

Erano presenti, insieme al sindaco Fausto Tinti, il presidente del Consiglio comunale Tomas Cenni, assessori e amministratori. I rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d'Arma: il Comandante Maggiore Andrea Oxilia della Compagnia dei Carabinieri di Imola, il comandante Luogotenente Pierluigi Raimondo della stazione dei Carabinieri di Castel San Pietro Terme, il Comandante Leonardo Marocchi della Polizia Locale, il presidente Vito Lazazzara dell'Associazione Nazionale Carabinieri ANC - sede di Castel San Pietro Terme, il presidente Leonardo Bondi del Gruppo Alpini di Castel San Pietro Terme dell'Associazione Nazionale Alpini ANA, il presidente Davide Cerè dell'Associazione Nazionale Partigiani ANPI - sede di Castel San Pietro Terme, e il presidente Claudio Bertoli della Croce Rossa Italiana - sede di Castel San Pietro Terme. Inoltre hanno partecipato studenti delle classi castellane, rappresentanti del Gruppo Scout Agesci di Castel San Pietro Terme e dell'Associazione Terra Storia Memoria, e la giovane sindaca Michelle Lamieri del Consiglio Comunale dei Ragazzi.

La cerimonia ha preso il via al Torrione con la deposizione delle corone italiana e polacca al monumento dedicato al 2° Corpo d'Armata polacco e le note del silenzio suonate dal trombettiere Lorenzo Greco del Corpo bandistico di Castel San Pietro Terme. Poi i partecipanti si sono recati alla passerella sul Sillaro, dove c'erano anche veterani, rappresentanti degli ex combattenti, alcune classi quinte elementari e terze medie delle scuole del territorio di Castel San Pietro Terme e rappresentanti del Gruppo Scout. Qui sono state deposte altre due corone, il sindaco Fausto Tinti e il Ministro Jan Jozef Kasprzyk hanno pronunciato i loro discorsi e c'è stato il conferimento dell'onorificenza. La cerimonia è stata accompagnata dalla musica della Banda dell'Esercito polacco.
  • CerimoniaCspt-80°Anniv.Corpo d'Armata Polacco gen.Anders-23sett2021

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti