Nuove luci a led a Castel San Pietro e Osteria Grande

Pubblicata il 7 novembre 2020 | Ambiente ed Energia

Migliore visibilità, più sicurezza e risparmio energetico: è tutta un'altra cosa l'illuminazione pubblica con le nuove luci a led che Solaris sta installando nel territorio del Comune di Castel San Pietro Terme, nell'ambito del progetto di riqualificazione e manutenzione straordinaria degli impianti individuati sulla base delle indicazioni contenute nel Piano Luce (PRIC) elaborato nel 2018. Il cambiamento è molto apprezzato dai cittadini che, a pochi giorni dall'avvio dei lavori, stanno già notando la differenza.

«Secondo le vigenti normative tutti gli impianti di illuminazione esterna, pubblica e privata – dichiara il sindaco Fausto Tinti –, devono essere realizzati a ridotto consumo energetico e con caratteristiche antinquinamento luminoso. Insieme a Solaris abbiamo allora sottoscritto un nuovo contratto di servizio e, come da programma, i lavori di sostituzione dei vecchi punti luce proseguiranno fino alla fine dell'anno. Della bontà del nostro intervento ci hanno già dato conferma numerosi cittadini i cui ringraziamenti rappresentano, in un momento in cui nonostante l'emergenza sanitaria in troppi preferiscono abbandonarsi alla sterile polemica, l'incoraggiamento e la spinta che ci servono per proseguire ancora più convintamente con le azioni in campo volte alla messa in sicurezza, anche in senso lato, della nostra cittadinanza».

I lavori in corso, che  interessano principalmente il capoluogo e alcune vie di Osteria Grande, hanno preso il via nella seconda metà di ottobre e si protrarranno sino alla fine del 2020.

In particolare a Osteria Grande, dopo i punti luce già sostituiti sulla via Emilia, si passerà a quelli di via Piemonte e via Lombardia, mentre nel Capoluogo sono già stati completati gli interventi di via Berlinguer, viale A. Moro, via Scania 777 e i lavori proseguiranno con il resto della via Emilia, viale Oriani e viale Carducci, il centro storico, e la parte restante di via Tanari.



Questi interventi consentiranno l'eliminazione delle lampade a vapori di mercurio su tutto il territorio comunale e l'introduzione di lampade a led che raggiungeranno così il 24% del totale.

«Questi lavori sono il risultato di una attività di programmazione condotta congiuntamente con l'Amministrazione Comunale – sottolinea Giacomo Fantazzini, presidente di Solaris -, che ha portato prima alla sottoscrizione del nuovo contratto di servizio e poi alla conseguente realizzazione degli interventi volti a migliorare la rete di pubblica illuminazione attraverso la riqualificazione e l'efficientamento dei punti luce. Lavori che proseguiranno anche nei prossimi anni sulla base di priorità e obiettivi fissati dal Piano Luce presentato nel 2018, e che consentiranno di raggiungere traguardi importanti in materia di risparmio energetico sino al 24%».

Solaris srl è una società pubblica con sede a Castel San Pietro Terme in via Oberdan 10/11, che gestisce una serie di servizi per conto dei Comuni soci: Castel San Pietro Terme, Ozzano dell'Emilia, Dozza e Monterenzio. In particolare per il Comune di Castel San Pietro Terme gestisce i servizi: refezione-mense scolastiche, illuminazione pubblica, cimiteri, istruttoria per l'assegnazione degli alloggi Erp e gestione amministrativa e tecnica degli immobili di proprietà comunale.

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti