Open Up 2.0, è tempo di eventi sul territorio circondariale

Pubblicata il 30 aprile 2022 | Giovani

Sette eventi nei 10 comuni del Nuovo Circondario Imolese targati Open Up 2.0. Giovani e associazioni giovanili ancora una volta protagonisti grazie ad un progetto, realizzato dalla cooperativa sociale Officina Immaginata nell'ambito della pianificazione circondariale 'Cittadinanza attiva, senso di comunità e peer education', finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e dal Nuovo Circondario Imolese con il Tavolo delle politiche giovanili guidato dalla sindaca Beatrice Poli. L'obiettivo è quello di valorizzare le competenze e la creatività delle nuove generazioni all'interno di un territorio che fa della partecipazione uno dei suoi punti di forza. Così, dopo la prima fase cominciata nel mese di settembre dello scorso anno attraverso call, sondaggi online ed incontri in presenza insieme ai giovani Peer Tutor di Open Up 2.0, ecco svelato un ricco calendario di eventi capace di coinvolgere associazioni, gruppi e società sportive del territorio. Il modo migliore per sensibilizzare i propri coetanei e far emergere, in presenza, una serie di preziose esperienze da condividere seguendo la linea che porta ai dettami dell'Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. Tra questi spiccano l'accrescimento del senso di appartenenza dei ragazzi alla propria comunità e l'instaurare con loro relazioni significative. Non solo. Rafforzare le reti con le realtà giovanili dell'area di riferimento, il co-progettare con le amministrazioni le nuove modalità di partecipazione e supportare gli enti nell'attuazione delle linee-obiettivo in materia di politiche giovanili.

Si è partiti da Mordano il 24 aprile con il 'No Money Day', promosso dal centro giovani Flood e Libera Imola, con i laboratori di riuso di Ar.co Wood Workshop, il mercatino dello scambio, il pranzo gratuito coi prodotti di Libera Terra ed il concerto organizzato dall'associazione Argo. Il 30 aprile spazio alla musica a Castel San Pietro Terme con l'iniziativa 'RAP(presenta) il tuo stile'. Street art, contest hip hop, dj set e live insieme ai centri giovanili 'Pegaso' di Osteria Grande e Castel San Pietro Terme, Mixer Music - Officina musicale, Commissione Giovani e Radio immaginaria. Primo maggio (ore 18.30) di festa all'insegna delle sette note di 'Argo Music Contest', in collaborazione con l'associazione di promozione sociale Argo e Cantinarmonica, dedicato alle band emergenti in Piazza della Libertà a Toscanella di Dozza con tanto di preselezione per il format 'Aspettando Imola in Musica'. Il 7 e 21 maggio riflettori puntati su Medicina e Castel Guelfo per i 'Day Live Play'. Due giornate di sport, musica e promozione della salute insieme al centro giovanile 'Area Pasi', cooperativa sociale Solco Prossimo e la rete delle associazioni culturali e sportive del territorio. Il 14 maggio scoccherà poi l'ora di 'Young Trekking' sui sentieri del CAI della Vallata della Santerno, con Giocathlon e Trekking Projects, alla scoperta del paesaggio e della sostenibilità ambientale. Il gran finale, con data di prossima divulgazione, si intitolerà 'Presenza'. Al centro giovanile di Imola Ca' Vaina si incontreranno i rappresentanti degli studenti dei plessi scolastici imolesi per costruire insieme le attività di orientamento ed educazione civica.

“I valori di partecipazione, presenza e condivisione tornano ad essere protagonisti, dopo la lunga parentesi pandemica, di un progetto Open Up 2.0 ideato, incentrato e realizzato per e con i giovani insieme alle realtà settoriali di riferimento del territorio – spiega Beatrice Poli, sindaca di Casalfiumanese e delegata del Nuovo Circondario Imolese alle politiche giovanili -. Un calendario ricco di appuntamenti che spaziano su gran parte dell'area circondariale proprio per mettere in rete e portare in dote le reciproche esperienze. Un percorso virtuoso che ha l'obiettivo di posizionare al centro dei ragionamenti e dell'operatività i nostri ragazzi facendoli sentire parte integrante di un disegno che strizza l'occhio al crescente senso di appartenenza alla comunità. Sono loro i cittadini del domani. Una risorsa insostituibile di energie ed entusiasmo che, se opportunamente stimolata ed ascoltata, può rappresentare quel valore aggiunto utile alle amministrazioni ed agli enti pubblici per coniare al meglio gli obiettivi programmatici delle nostre politiche giovanili”.  

COMUNICATO STAMPA A CURA DEL NUOVO CIRCONDARIO IMOLESE

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti