Prevenzione anti-zanzare: partiti i trattamenti nelle aree pubbliche

Pubblicata il 27 maggio 2023 | Ambiente ed Energia

Con il ritorno del sereno, la ditta incaricata dal Servizio Ambiente del Comune di Castel San Pietro Terme ha potuto effettuare in questi giorni i primi trattamenti nelle caditoie delle aree pubbliche del territorio comunale per prevenire la diffusione delle zanzare, trattamenti che erano previsti nella prims metà di maggio ma era stato  necessario rinviare a causa del maltempo. Il cronoprogramma predisposto dall'Amministrazione comunale in collaborazione con il Dipartimento di Sanità Pubblica dell'Ausl di Imola proseguirà per tutta l'estate e fino all'autunno, con una serie di trattamenti larvicidi nelle caditoie pubbliche e nei fossati, con l'utilizzo di tecnologie di lotta integrata a basso impatto ambientale, secondo le linee guida della Regione.

E' in vigore fino al 31 ottobre nel territorio comunale l'ordinanza “per la prevenzione e il controllo delle malattie trasmesse da insetti vettori e, in particolare, da zanzara tigre  (aedes albopictus) e la zanzara comune (culex pipiens)”, che impone alla cittadinanza il rispetto di una serie di accorgimenti e azioni utili a limitare la diffusione di questi insetti, le cui punture possono trasmettere all'uomo pericolose malattie infettive come Chikungunya, Dengue, Zika, West Nile.

La regola numero uno che vale per tutti è evitare che si possano creare nelle aree all'aperto raccolte d'acqua meteorica o di altra provenienza, adottando i corretti comportamenti elencati nell'ordinanza. 

Un altro importante accorgimento è trattare l'acqua presente in tombini, griglie di scarico, pozzetti di raccolta delle acque meteoriche, e qualunque altro contenitore non eliminabile (comprese fontane e piscine non in esercizio) ricorrendo a prodotti di sicura efficacia larvicida, come quelli distribuiti gratuitamente allo Sportello Cittadino (portone a sinistra del Municipio) disponibili fino ad esaurimento scorte. A ogni edificio/condominio viene fornita un'unica confezione di prodotto ed è quindi opportuno che sia delegata a ritirarlo una sola persona, il cui nome e cognome saranno registrati su un apposito elenco. Il prodotto è di facile utilizzo, rispettoso dell'ambiente e non pericoloso per la salute. Si deve applicare una volta al mese, fino all'autunno, in tombini, caditoie, grondaie e pozzetti sbrecciati. 

Inoltre l'ordinanza prescrive che i trattamenti adulticidi nelle aree private vengano effettuati solo in via straordinaria, nel rispetto prescrizioni di legge e delle Linee Guida Regionali, poiché l'immissione nell'ambiente di sostanze tossiche è fonte di rischio per la salute di persone e animali, fra cui in particolare api e insetti impollinatori. L'esecuzione di questi trattamenti nelle aree private deve essere comunicata preventivamente a Comune e Ausl con le modalità riportate nell'ordinanza.

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti, consultare il sito www.cspietro.it e la pagina facebook del Comune di Castel San Pietro Terme www.facebook.com/cspietro/ (clicca “mi piace” per seguire le iniziative).

Allegati

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti