Raccolta legname caduto nell'alveo dei corsi d'acqua del bacino dei fiumi Santerno e Reno (Sillaro)

Pubblicata il 15 gennaio 2024 | Ambiente ed Energia

L'Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione Civile della Regione Emilia-Romagna informa che è stata rinnovata, anche per tutto il 2024, l'autorizzazione alla raccolta del legname caduto in alveo o trasportato in prossimità delle sponde in aree demaniali per i reticoli idrografici dei fiumi Santerno e Reno e i loro affluenti (Sillaro) e rii minori.

Il privato cittadino che, riscontrata la presenza di legna nel tratto di un corso d'acqua, intende rimuoverla per utilizzo personale (contribuendo così alla sicurezza idraulica del territorio), deve comunicarlo all'Ufficio territoriale competente (e per conoscenza al Comune territorialmente interessato) presentando comunicazione scritta.

Nella comunicazione si dovrà indicare: 
- il nominativo del richiedente e il relativo indirizzo e numero di telefono; 
- il corso d'acqua, la località e il tratto interessato, con specifica della lunghezza in metri o estensione areale; 
- il periodo in cui si svolgerà la raccolta.

Si precisa che:
- la raccolta è autorizzata per soli usi personali e domestici del legname
- la raccolta deve essere esclusivamente manuale e rispettare le prescrizioni presenti nella nota allegata, tra le quali l'allontanamento della ramaglia connessa

Il privato cittadino che intenda fornire il proprio contributo, può scoprire di più circa la modulistica standard, le modalità di raccolta del legname e le prescrizioni della Regione Emilia-Romagna al seguente link:
Comunicazione raccolta legname

Allegati

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti