Ricostruzione del Ponte di Molino Nuovo: approvato il progetto definitivo

Pubblicata il 20 aprile 2022 | Lavori pubblici

La Giunta comunale di Castel San Pietro Terme ha approvato il progetto definitivo per la ricostruzione del ponte sul torrente Sillaro in località Molino Nuovo. 

Il ponte, a servizio della strada comunale via del Molino, era stato demolito poiché ormai compromesso da dissesti strutturali estesi ed irreversibili, con pericolo di crollo per scalzamento della briglia e delle pile, a seguito delle piogge intense e degli episodi di piena che avevano interessato il torrente Sillaro nel corso del 2017.

L'opera, inserita nel programma triennale dei lavori pubblici 2022-24 e nell'elenco annuale dei lavori pubblici per l'anno 2022, in base al progetto realizzato dallo studio tecnico incaricato dal Comune, avrà un costo complessivo di 1.550.000 euro e usufruirà di un contributo di 800 mila euro concesso dalla Regione Emilia-Romagna dalle risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC).

La ricostruzione del ponte di Molino Nuovo è oggetto di un accordo fra i Comuni di Castel San Pietro Terme e Casalfiumanese, che prevede che Castel San Pietro Terme curi tutte le fasi tecniche e amministrative per l'affidamento dei servizi di progettazione e direzione dei lavori, mentre Casalfiumanese collabori, mettendo a disposizione informazioni, documenti, cartografie, sistemi informativi e supporto tecnico e logistico.

«Dopo l'inaugurazione nel 2020 del Ponte della Mingardona – dichiara il vicesindaco Andrea Bondi – siamo pronti per realizzare un altro ponte che unisce i territori di Castel San Pietro Terme e Casalfiumanese. È il Ponte di Molino Nuovo, che sarà ricostruito completamente ex novo e sarà una infrastruttura innovativa, d'acciaio, che consentirà l'accesso anche con carichi pesanti. Dopo due anni di pandemia siamo di nuovo in periodo di enormi difficoltà a causa dell'impennata dei costi dell'energia e a causa della vicina guerra in Ucraina che purtroppo sembra si protrarrà ancora a lungo. Nonostante la nuova crisi, il nostro cammino verso il futuro non può arrestarsi: quando sarà realizzato questo nuovo ponte, l'economia dell'intero Circondario imolese,  e non solo dei due Comuni che unisce, potrà correre un po' più veloce. Contiamo di aprire il cantiere entro l'estate e di dare una forte spinta al tessuto delle nostre imprese che oggi più che mai ha necessità di creare e dare lavoro». 


Qui sopra e in alto a destra, due rendering del nuovo ponte


Il vecchio ponte di Molino Nuovo in uno scatto del 2012

Newsletter

Vuoi ricevere la newsletter settimanale
del Comune di Castel San Pietro Terme?

Iscriviti